BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 10 Febbraio 2019

BAIANESE. Litto e Macario, i legali mandamentali alla ribalta nazionale

BAIANESE. Litto e Macario, i legali mandamentali alla ribalta nazionale

Non è stata la somma riscossa, ma bensì l’orientamento della giurisprudenza a catalizzare ininterrottamente nel corso di questi giorni l’attenzione dei media nel Baianese.

La sentenza del Tribunale di Avellino che tramite il ricorso avanzato dai legali Emanuele Litto e Giuseppe Macario ha riconosciuto la legittimità della riscossione del premio di una scommessa sportiva per un giocatore mandamentale nonostante la ricevuta fosse stata smarrita, è già diventata di dominio nazionale.

La notizia riportata da Mandamento Notizie nella serata di domenica 3 febbraio, in poco più di sette giorni ha fatto il giro della penisola, essendo stata ripresa dalle maggiori testate ed agenzie di stampa nazionali.

Il successo ottenuto dai legali mandamentali Litto e Macario, infatti, non è passato inosservato dal momento che la pronuncia del Tribunale di Avellino “rischia” di diventare un precedente da disciplinare ed orientare la giurisprudenza sul caso in questione. Proprio in Italia, infatti, sono innumerevoli i casi in cui gli scommettitori si accorgono di aver vinto dopo aver smarrito (volutamente o impropriamente) il biglietto della ricevitoria.

Per Litto e Macario, increduli rispetto all’attenzione mediatica riversatasi sul loro conto, nel corso di questi giorni sono state innumerevoli le chiamate da parte di colleghi che oltre a complimentarsi hanno chiesto importanti delucidazioni giuridiche sul caso.

I fatti risalgono al 2013 quando il giocatore, L.M., residente nel Mandamento Baianese, dopo aver vinto la scommessa si accorge di aver smarrito il biglietto. Affidandosi ai legali Litto e Macario, dopo cinque anni di duro lavoro, dimostrando la paternità della scommessa vincente, è riuscito ad ottenere la riscossione di circa mille euro.