BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 14 Gennaio 2021

BAIANESE. Medici di base, riconosciuta l’Aft. Presto novità per vaccini e tamponi Covid-19

Aggregazioni funzionali territoriali, arriva l’ok della Asl. Anche per quella del Mandamento Baianese già anticipatamente costituita e coordinata dal dott. Giuseppe Colucci.

Il servizio prevede la possibilità per le associazioni dei medici di famiglia di assicurare una continuità assistenziale di almeno dieci ore al giorno (con il supporto delle guardie mediche il sabato e la domenica). Nel momento in cui il medico di riferimento prescelto ha terminato il turno di lavoro, il paziente potrà rivolgersi ad un altro medico di famiglia che fa parte dello stesso Ambito Funzionale Territoriale. Per il medico che si prenderà cura di un paziente non rientranti tra i suoi assistiti, non vi saranno problemi nell’entrare in conoscenza delle condizioni di salute dell’ultimo arrivato tenuto conto della condivisione in rete dei dati.

Sono 12 di Ambiti Funzionali Territoriali che la Asl di Avellino ha riconosciuto in tutta l’Irpinia. L’ambito del distretto sanitario di Baiano comprenderà anche quello del Vallo Lauro. “Ci è voluto un po’ di tempo – afferma il presidente provinciale dell’ordine dei medici Sellitto – ma finalmente è arrivata la presa d’atto della Asl. Si tratta di un passo importante per le cure primarie. È prevista una fase di rodaggio che consentirà di mettere a punto gli strumenti informatici che conterranno tutti i dati dei medici, ma tra qualche mese il sistema funzionerà a regime”.

I medici di base, grazie anche all’attività in rete delle Aggregazioni Funzionali Territoriali, sono pronti a svolgere un ruolo fondamentale anche nella gestione delle pratiche Covid-19. “Abbiamo avanzato una dettagliata proposta all’Asl per effettuare tamponi rapidi agli assistiti. Per quanto riguarda i vaccini – prosegue il presidente dell’ordine dei medici Sellitto – il nostro ruolo potrà rivelarsi fondamentale nella seconda fase, quando ci sarà da organizzare ed effettuare la profilassi nei confronti della popolazione”.