BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 12 Gennaio 2021

BAIANESE. Partono i saldi, ma il commercio soffre. Altre attività a rischio chiusura

Nemmeno l’inizio della stagione dei saldi dà ossigeno al commercio nel Mandamento Baianese. Vendite al minimo negli esercizi commerciali nel primo giorno della tradizionale svendita invernale che segue le festività natalizie. L’avvio dei ribassi, per dare ossigeno al commercio, in coincidenza con l’inizio del nuovo anno solare, non sortisce alcuna reazione nei confronti dei cittadini, che restano inermi rispetto alla possibilità di effettuare nuovi acquisti. I tempi duri per le attività mandamentali, dunque, sono destinati ancora a proseguire. Dodici mesi di “tilt” locale per numerosi operatori che hanno fatto i conti con notevoli ripercussioni negative. Prima il lockdown per circa tre mesi; poi la riapertura coincisa con una lenta ripresa. Le nuove limitazioni imposte con l’arrivo dell’autunno hanno frenato ancora i guadagni. Infine la mancanza di una campagna natalizia all’altezza degli anni addietro ha finito per compromettere i bilanci di quasi tutte le attività che hanno chiuso il rendiconto in rosso. Situazione di difficoltà, quella attuale, destinata a persistere ancora a lungo tenuto conto dell’indifferenza verso il via della stagione dei ribassi. Vuoi per le difficoltà economiche delle famiglie, vuoi per le paure legate a possibili contagi all’interno degli esercizi, vuoi anche per la confusione creata per il via ufficiale della stagione dei ribassi (prima il 4 gennaio, poi il posticipo all’11), quello attuale non sembra essere proprio il momento propizio da dedicare agli acquisti.

La situazione, insomma, è decisamente difficile. Le offerte e le agevolazioni non smuovono i cittadini. Tra nervosismo e imprevedibilità del futuro, ai commercianti non resta che provare ad andare avanti cercando di salvare il salvabile in attesa che un po’ di luce, prima o poi, torni…(per sempre?). Nel frattempo chi non riesce a sopportare l’enorme carico previsto, è pronto a segnare la resa.