BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 11 gennaio 2019

BAIANESE. Scuole, strade e patrimonio, i fondi comune per comune erogati dal Governo

Quattrocento milioni di euro destinati ad arricchire le casse dei Comuni. E’ arrivata oggi, giovedì 10 gennaio, la firma al decreto del Ministero dell’Interno con cui il Governo giallo-verde attiva il comma 107 della Legge di Bilancio 2019 che prevede l’assegnazione immediata delle risorse ai Comuni con popolazione fino a 20mila abitanti. In Irpinia potranno accedere al contributo 116 comuni su 118, per un totale in Campania di 480 su 550.

Come funzionerà. I contributi sono assegnati per investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale. Non c’è stata nessuna selezione di progetti. I fondi sono stati assegnati – come previsto dalla legge – semplicemente in base alle dimensione dei Comuni: 40mila euro a ciascun Comune con meno di 2.000 abitanti (Quadrelle); 50mila euro a ciascun Comune con popolazione tra 2.000 e 5.000 abitanti (Sirignano, Sperone, Baiano); 70mila euro a ciascun Comune con popolazione tra 5.001 e 10.000 abitanti (Mugnano del Cardinale e Avella);  100mila euro a ciascun Comune con popolazione tra 10.001 e 20.000 abitanti.

Il decreto, come da disposizioni della Legge di Bilancio, obbliga i comuni beneficiari del contributo a iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio prossimo. In caso contrario o in caso di parziale utilizzo del contributo stesso, l’assegnazione sarà revocata in tutto o in parte. Gli appalti potranno essere assegnati con procedura negoziata, senza bando, previo invito di tre imprese. L’erogazione dei contributi sarà pari al 50% delle risorse dopo l’avvio dei cantieri, mentre il restante 50% sarà erogato dopo la trasmissione del certificato di collaudo da parte del direttore dei lavori. La certificazione dovrà essere inviata esclusivamente con modalità telematica, tramite il Sistema Certificazioni Enti Locali. Mentre il monitoraggio delle opere e il controllo sull’inizio dell’esecuzione dei lavori è attuato tramite il sistema di “Monitoraggio delle opere pubbliche – MOP”.

Le dichiarazioni. “Si permette, così, agli amministratori locali di investire per il 2019 in progetti finalizzati alla messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio culturale. Il Governo del cambiamento supporta i sindaci e non li abbandona nelle loro difficoltà”. Lo dichiara il Sottosegretario di Stato all’InternoCarlo Sibilia. “E’ un’importante inversione di tendenza – continua Sibilia -. I Governi precedenti hanno usato gli enti locali come bancomat. L’esecutivo attuale, invece, investe nella manutenzione dei beni pubblici e nel completamento dei cantieri in essere. Segno di un’azione politica chiara e lineare, al fianco dei primi cittadini”.

Alle parole di Sibilia si aggiungono quelle del vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio che sul Blog delle Stelle scrive: “Il più grande piano di investimenti pubblici per i piccoli Comuni degli ultimi anni. Archiviata la stagione dell’austerity, il Governo del cambiamento punta a misure espansive e investimenti produttivi, finalmente si aprono cantieri per finanziare opere utili diffuse sui territori”.