BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 22 Febbraio 2021

BAIANESE. Vaccini, la situazione si sblocca. Napolitano: “L’Asl pronta a dare il via”

Vaccini nel Mandamento Baianese, la situazione si sblocca. Il faccia a faccia tenutosi nella giornata odierna tra il sindaco di Mugnano del Cardinale Alessandro Napolitano e la manager dell’Asl Maria Morgante, ha prodotto gli effetti sperati. La palla, ora, passa all’Asl che tra qualche giorno potrebbe ufficializzare il via delle operazioni.

Circa un’ora di colloquio, quello tenutosi presso la sede di via Degli Imbimbo ad Avellino, che ha permesso di effettuare un punto della situazione decisivo rispetto all’azione da mettere in campo a beneficio dei sei comuni, a partire dagli Over 80. La situazione attuale, circa la partenza dell’iter vaccinale, fa registrare già una settimana di ritardo. Ed è da qui che Napolitano e la Morgante hanno discusso sul da farsi con l’obiettivo di velocizzare i tempi.

Non appena ci sarà la disponibilità dell’Asl – fa sapere il sindaco Napolitano – partiremo con le vaccinazioni nel Mandamento Baianese. La struttura individuata resta quella del Piano di Zona Sociale ambito A6, poi quando saranno terminati i lavori al Centro Aggregativo Sportivo di via Nazionale, visto che le operazioni di vaccinazione dureranno per diversi mesi, potremmo prendere in considerazione anche l’eventualità di uno spostamento della sede per la somministrazione delle dosi, tenuto conto della presenza di ambienti più ampi”.

Dalla giornata di martedì il comune di Mugnano del Cardinale lavorerà per soddisfare le richieste dell’Asl. “Ci hanno chiesto di mettere a loro disposizione – prosegue il sindaco di Mugnano del Cardinale – la cartellonistica, attrezzature tecnologiche, suppellettili, una zona videosorvegliata e un ambiente per l’installazione dei frigoriferi dove devono essere conservati i vaccini. Non avremo problemi a mettere a disposizione dell’Asl quanto richiesto, così come non ci saranno problemi per la richiesta relativa alla presenza di un’autombulanza e alla sanificazione quotidiana degli ambienti”.

Rispetto a quanto si era vociferato nei giorni addietro, non sarà prevista la presenza della vigilanza per ventiquattro ore al giorno alla sede vaccinale. Tale condizione alleggerirà l’onere economico a carico dei comuni che ospiteranno le sedi. “Le dosi – precisa Napolitano – grazie al lavoro dei tecnici dell’Asl, arriveranno nella giornata stessa delle somministrazioni”. Dovrebbero essere circa 100 al giorno i vaccini che verranno effettuati.

A conclusione dell’incontro, il sindaco è soddisfatto. “Ci preme far partire quanto prima i vaccini anche sul nostro territorio. L’incontro con l’Asl è stato molto proficuo in tal senso. Sono sicuro che tra qualche giorno l’Azienda Sanitaria, compatibilmente con la disponibilità delle dosi, ci comunicherà la data di avvio delle operazioni. Noi faremo trovare pronta la struttura“, conclude il sindaco.