BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 22 Maggio 2020

BAIANO. Al circuito podistico cestini per la raccolta. Masi: “I cittadini collaborino”

La raccolta differenziata arriva al circuito podistico. Il comune di Baiano, nell’ambito dell’azione destinata ad aumentare la qualità del servizio che vede l’ente attestarsi intorno al 80%, ha deciso di elevare le misure di igiene ambientale nella zona fornendo a tutti i podisti ed amatori che frequentano la zona la possibilità di selezionare i materiali. L’iniziativa, partorita dal consigliere comunale delegato Franco Masi, ha visto nelle ultime ore l’installazione di cestini portarifiuti in diverse zone dell’area destinata al fitness. “Sia chiaro – premette Masi – oltre all’installazione dei portarifiuti, nella zona saranno elevate le misure di vigilanza. Quindi il nostro invito nei confronti dei cittadini che frequentano l’area si rinnova ancora una volta ed è quello di contribuire al mantenimento di uno stato soddisfacente di tutta l’area interessata. Dal canto nostro ci impegneremo a monitorare la situazione periodicamente e non escludiamo, sin da ora, la possibilità di perseguire i trasgressori delle normative ambientali secondo quanto previsto dalla legge”.

La situazione del decoro lungo il percorso podistico del comune di Baiano (e quello di Sperone) resta di prim’ordine, a maggior ragione dopo l’incendio di rifiuti speciali nei pressi del vicino cimitero di Sperone che pochi giorni fa ha conquistato la ribalta delle cronache.

Tornando alla recente iniziativa del comune di Baiano relativa alla differenziazione dei rifiuti, Masi ringrazia: “il dipendente comunale specializzato che si è dedicato al montaggio dei cestini, e che sarà addetto al controllo e alla pulizia dell’area del percorso; la cooperativa Ecovigilantes, invece, per aver omaggiato l’ente comune della mini area ecologica”.

Infine, da parte di Masi e dell’amministrazione comunale di Baiano, un plauso va anche agli operai Otd della Comunità Montana Partenio Vallo Lauro. “Il loro contributo – conclude il consigliere delegato all’ambiente – ancora una volta è stato fondamentale per la pulizia, dopo la stagione invernale, delle erbacce presenti lungo il percorso. Una categoria di lavoratori, quella degli Otd che si è rivelata come sempre di straordinaria importanza per il territorio”.