BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 6 Ottobre 2019

BAIANO-CAROTENUTO 0-0. Un espulso e nessun gol, il derby finisce in parità

BAIANO-CAROTENUTO 0-0
Baiano: Di Maggio, Rastiello, Inderst, Crivelli, Manzo, Angieri, Sgambati, Esposito, De Stefano, Tedeschi, Maresca.
A disposizione: Caliendo, Picciocchi G., Napolitano, Abate, Gaglione, Picciocchi S., Marotta, Ferrante, Bianco.
All. Gaetano Santaniello

Carotenuto: Giliberti, Pugliese, D’Apolito, Albertini, Esposito, Auriemma, Colucci, Sgambati, Simeri, Diallo.
A disposizione: Mele, Festa, Candela, Montuori A., Montuori N., Caverni, De Sapio, Napolitano, Spina.
All. Raffaele Biancolino

Ammonizioni: Sgambati(B), D’Apolito(C), Rastiello(B), Esposito(B), Montuori G.(C), Auriemma(C), Napolitano(B), Esposito(C)

Espulsioni: Diallo(C)

Termina a reti inviolate il derby mandamentale tra Baiano e Carotenuto. Al “Bellofatto” il pubblico delle grandi occasioni deve accontentarsi dello zero a zero, coronamento di una gara maschia, giocata sull’intensità fisica e sulla copertura difensiva. Il Carotenuto, però, ha mostrano sin dall’inizio maggiore brillantezza nella manovra offensiva, mettendo in difficoltà, a più riprese, la retroguardia granata. I padroni di casa, forti delle mura amiche, non hanno creato particolari problemi per Giliberti. Sono, dunque, gli uomini di Biancolino ad affacciarsi nelle zone di Di Maggio, non riuscendo però a concretizzare le azioni costruite. La prima occasione per il Baiano arriva allo scadere del primo tempo, con Tedeschi, che raccoglie una palla ribattuta, al limite dell’area di rigore, ma non inquadra lo specchio della porta. Si va negli spogliatoi. La ripresa non cambia la propria musica. Sono ancora gli ospiti a fare la gara. E, al ventesimo, si realizza l’episodio che cambia la gara. Simeri, lanciato in porta, viene atterrato da un difensore avversario. Il contatto sembra avvenire in area di rigore, ma non per l’arbitro, che fischia calcio di punizione e si limita al cartellino giallo, nonostante la regola dell’ultimo uomo. Sugli sviluppi della stessa punizione, si consuma un parapiglia in area di rigore che vede protagonisti Manzo e Diallo. Quest’ultimo, provocato, reagisce malamente contro l’avversario. Il guardalinee vede tutto e avvisa l’arbitro: rosso per l’attaccante rossonero. Proseguono le scintille in campo. L’ex centravanti dell’AfroNapoli è costretto ad abbandonare il campo e lascia la sua squadra in dieci uomini. Il Carotenuto, da quel momento, cerca di colmare l’inferiorità numerica gestendo maggiormente il punteggio. Il Baiano, al contrario, ricorre alle soluzioni offensive di Gaglione e Ferrante, ma gli ospiti continuano a soffrire poco. Tuttavia, il triplice fischio finale sancisce il risultato definitivo della gara. Zero a zero. Un punto ciascuno, che forse sta bene ad entrambe le compagini, impegnate già da domani a pensare al prossimo match di campionato. Il Carotenuto affronterà la Bisaccese; il Baiano verrà ospitato dal Montoro.