BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 2 Giugno 2019

BAIANO/CAROTENUTO. Destini comuni: formare nuove società

Baiano e Carotenuto, la vera stagione sportiva comincia con un mese di anticipo. Da regolamento federale l’annata 2019 – 2020 comincerà il primo luglio, ma nei due centri mandamentali si è già al lavoro per programmare la nuova stagione.

La priorità di entrambi i sodalizi sportivi è quella di formare nuove società.

BAIANO. Il termine ultimo per cercare di salvare il titolo dell’A.C. Baiano è fissato per il prossimo dieci giugno. Entro tale data eventuali interessati dovranno far pervenire la loro volontà al sindaco Enrico Montanaro. L’unica certezza, in questo momento, è quella del disimpegno del presidente uscente Antonio D’Avanzo che, appunto, nei prossimi giorni uscirà definitivamente di scena. Per il momento, a distanza di circa una settimana dall’appello del sindaco Enrico Montanaro, non si registra alcun interessamento per il sodalizio granata. Nessuno si sarebbe fatto avanti per cercare di prendere informazioni rispetto ad un eventuale ingresso in società. Ora resta poco più di una settimana per quadrare il cerchio: vedremo cosa accadrà. Fatto sta che il futuro del calcio al “Bellofatto” in questo momento appare avvolto nell’incertezza.

CAROTENUTO. Situazione praticamente analoga a quella di Baiano in casa Carotenuto. A Mugnano del Cardinale, dopo la ripartenza dal basso e gli egregi risultati nel Campionato di Prima Categoria, si è disponibili ad aprire a nuove forze. Al momento, però, alla porta del commissario straordinario Alfredo De Stefano, non ha bussato ancora nessuno. L’obiettivo di dare maggiore consistenza alle scrivanie mugnanesi vedrebbe visto come una priorità per dare, al tempo stesso, maggiore slancio al progetto sportivo avviato dodici mesi fa con il mister Michele Napolitano e che ha visto i mugnanesi piazzarsi al quinto posto in campionato (e fuori dai play off per aver superato il limite massimo dei punti, dieci, previsto dal regolamento). Al momento, così come a Baiano, anche a Mugnano del Cardinale non si registra alcun interessamento di privati pronti a dare il loro contributo per la causa del calcio locale. Al contrario di Baiano non sarebbe stata fissata nessuna deadline per accettare il contributo di appassionati o tifosi. Ovviamente anche qui i prossimi giorni si riveleranno determinanti.