BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 13 Marzo 2019

BAIANO. Caso scuola, Candela (MNS): “Ora intervenga Montanaro”

Un’azione molto scortese: ora intervenga anche il sindaco Montanaro e la sua maggioranza”. Il segretario provinciale del Movimento Nazionale per la Sovranità Giovanni Candela interviene sulla vicenda che con il trascorrere delle ore continua a mobilitare l’ambiente politico di Baiano: il mancato sopralluogo ai plessi scolastici da parte dei gruppi di minoranza “Io ci Credo” e “Baiano in Cammino” dopo che questi avevano ottenuto l’autorizzazione del Dirigente Scolastico. Nel giorno concordato per la visita, sabato 9 marzo, l’assenza dell’istituzione scolastica ha generato una serie di dure prese di posizione delle sponde alternative del paese dal momento che avrebbero dovuto optare per una visita fai da te alla scuola media di via Luigi Napolitano.

Un’azione scortese e non collaborativa che non concilia con l’intento fattivo e costruttivo che si è prefissata la minoranza – afferma Giovanni Candela – un impegno lodevole e apprezzabile a favore di un’istituzione scolastica, senza precedenti e volto all’individuazione e alla risoluzione di eventuali evenienze. Purtroppo il comportamento del dirigente scolastico è decisamente da condannare in quanto, essendo il custode del bene comunale, doveva, per una questione morale e di etica, accompagnare quei consiglieri comunali che in quella circostanza rappresentavano l’ente comune. Il Dirigente Scolastico, che nell’occasione si è mostrato poco collaborativo nei confronti della minoranza consiliare del paese, evidentemente ha un maggiore feeling con la maggioranza”.

A questo punto – conclude Giovanni Candela – noi del Movimento Nazionale della Sovranità stiamo già valutando eventuali azioni per cercare di tutelare gli interessi degli studenti e dei rispettivi genitori, esprimiamo solidarietà ai consiglieri comunali di “Io ci Credo” e “Baiano in Cammino”, e chiediamo l’intervento del sindaco e della sua giunta per chiarire questa spiacevole situazione”.