BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 11 Giugno 2019

BAIANO. Fumo dal treno, convoglio evacuato: è cominciata l’estate Eav

L’estate è appena cominciata e per il servizio di trasporto su rotaie dell’Eav è già tempo di passione. La giornata di lunedì 10 giugno verrà ricordata come una delle più dure e difficili dell’inizio della stagione. E se il buongiorno si vede dal mattino… a questo punto non resta che sperare ed incrociare le dita affinché nei prossimi mesi tutto proceda regolarmente.




Non appena il personale dipendente in carico all’azienda di trasporti campana si concede una giornata di ferie, la situazione precipita, sfugge dal controllo, e i disagi sono inevitabili. La situazione non è delle migliori se si considera che i capitreno in servizio sono 100 a fronte di 130 posti da coprire; mentre i macchinisti sono 120, ma ne dovrebbero essere 150. Nel corso del tempo lo straordinario per il personale dipendente è diventata una regola, non un’eccezione; ma la difficoltà a coprire i turni, unitamente a quella della disponibilità di materiale rotabile per garantire maggiore efficienza durante i trasporti, ha fatto già collassare la situazione.

Nella giornata di lunedì per rimediare al disappunto e alle proteste dei pendolari del servizio ferroviario nella stazione di Napoli Porta Nolana, al momento della soppressione delle corse pomeridiane, è dovuto intervenire l’Esercito per placare la situazione.

Il tutto, insomma, non è tutto rose e fiori. Anzi, nel corso dell’estate la situazione potrebbe farsi ulteriormente gravosa con lo stato dei treni fortemente attenzionato. I convogli in servizio, presentano una serie di deficienze che salgono puntualmente alla ribalta. Proprio lunedì mattina un convoglio partito da Baiano, all’altezza della stazione di Salice, è stato evacuato dopo aver sprigionato una forte puzza di bruciato e del fumo. Storie di disagi ininterrotti.