BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 9 Febbraio 2019

BAIANO. I funerali di Filomena, Don Fiorelmo: “Prego vada in paradiso”

BAIANO. I funerali di Filomena, Don Fiorelmo: “Prego che vada in paradiso”

Lacrime e dolore. Un intero paese si è fermato per l’ultimo saluto a Filomena Napolitano. La comunità di Baiano si è stretta intorno al dolore dei cari. La ragazza, mercoledì, ha deciso di farla finita suicidandosi all’interno della propria abitazione. Una notizia che ha lasciato tutti increduli e a cui non sembra esserci un perché.

Dolore e sconforto, l’umore nei pressi della chiesa Santa Croce di Baiano, gremitissima, è inusuale. Nel centro del paese l’aspetto è surreale con le saracinesche degli esercizi commerciali abbassate.

Ma sono le parole del parroco del paese, durante l’omelia, ad essere molto toccanti. Don Fiorelmo conosceva molto bene Filomena da tantissimi anni ed era pienamente al corrente delle sofferenze accumulate da quando in giovane età aveva perso la madre. Il parroco del paese invoca “il paradiso” per la giovane 33enne. Nonostante il rifiuto della vita. “Il suo – ha affermato nel corso dell’omelia – è stato un gesto estremo di una vita vissuta senza amore, di una vita spenta ma non nella sua interezza, ma spenta perché lasciata sola nel dolore e nella sofferenza, quando la mente può essere tenebrata, quando intorno non senti proprio la vita…”.

Don Fiorelmo per la sua omelia sceglie due brani di San Giovanni Apostolo ed Evangelista che parlano dell’amore e del pensiero idealistico, abbracciando come tema “quello della fede che ha come fondamento l’amore di Dio immenso per ciascuno di noi, quell’amore che Gesù ci ha manifestato dicendoci: “Come il padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore”. Quindi: “Senza l’amore di Gesù – rimarca Don Fiorelmo – non possiamo vivere. Senza amore non c’è vita, ed è solo buio, disorientamento. Senza amore la vita è squallida e non ha senso. Purtroppo – sottolinea il parroco rivolgendosi alla platea – la cultura di oggi ci allontana dalla fede. Non puntando sulle cose essenziali veniamo distratti da cose secondarie che, purtroppo, non giovano la nostra resistenza. Occorre andare oltre alla ricerca dei valori, non obbedire alla logica del calcolo consumistico, non essere concentrati sul nostro egoismo. Noi dobbiamo aprirci alla nuova vita che Gesù ci dà se siamo con lui. Se non siamo con lui cadiamo nella disperazione”.

In conclusione Don Fiorelmo ha affermato: “Bisogna amarci, starci vicino, volere la maturità piena delle persone che conosciamo, dobbiamo essere seminatori di speranza. Proprio perché dobbiamo rimanere nell’amore che ci ha donato Gesù”.

Tra i tanti messaggi di cordoglio c’è quello di Emilia, Francesca, Maria e Tanya: “Piccola Anima Fragile, siamo certe che sei in pace tra le braccia della tua amata mamma. Ci hai lasciato un dolore immenso. Ci mancherai per sempre”.

Dopo la cerimonia funebre il corteo per accompagnare Filomena al cimitero dove riposerà per sempre. All’uscita del feretro dalla chiesa sono stati fatti volare palloncini bianchi.