BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 4 Gennaio 2021

BAIANO. Politiche familiari, il bilancio (e i numeri) del 2020 del delegato Serpico. VIDEO

Primo check point dell’attività del delegato alle politiche familiari Vincenzo Serpico. In occasione dell’ultimo consiglio comunale c’è stata la rendicontazione della prima fase dell’attività, resa nota attraverso la lettura di un documento.

Il Sindaco di Baiano dal primo Ottobre 2020 ha individuato nella mia persona la figura del “Consulente alle politiche familiari”, dopo che agli atti del Comune era stata depositata una proposta progettuale circostanziata, da attuare senza alcun onere da parte dell’Ente Locale.

L’evoluzione del progetto consta di più parti, la prima delle quali consiste nel monitorare e nell’enucleare la quantità delle famiglie insistenti e residenti nel territorio Comunale.

Soltanto partendo dai numeri, si può avere un’immagine completa di un reale contesto in cui muoversi, con il fine di individuare i concreti e reali fabbisogni in materia di:

– Accompagnamento Socio-Educativo alle Famiglie numerose;

– Assistenza Domiciliare;

– Aiuto Economico;

– Sostegno ai nuclei che abbiano persone non Autosufficienti;

– Supporto in materia di Servizi ai minori, agli anziani, ai Disabili e così via;

Tale ricerca deve avere (ed ha avuto) come Partner tutti gli enti pubblici e privati presenti a Baiano: Associazioni, Chiesa, circoli culturali, rappresentanze di Categoria (Sindacati e simili)

Tutto questo è stato realizzato fino alla data odierna ed in coda a questa relazione saranno dichiarati i singoli ed i gruppi, con cui lo scrivente ha avuto confronti ed incontri, dei quali sono a disposizione di chi ne facesse richiesta i relativi verbali sottoscritti.

I Numeri

Ufficialmente residenti nel Comune di Baiano risultano complessivamente 1797 Famiglie. Esse hanno una diversa connotazione numerica, riferita ai componenti per singolo nucleo. Nella tradizione dovremmo aspettarci un conteggio di componenti appartenenti al singolo gruppo che vadano da 2 a più. Si pone in rilievo, invece, l’importante presenza di singoli cittadini, che di fronte alla legge vengono considerati alla stregua di Famiglie.

Di seguito si riporta la tabella di riferimento:

– 487 Famiglie composte da 1 solo Componente

– 471 Famiglie composte da 2 Componenti

– 700 Famiglie composte da 3/4 Componenti

– 139 Famiglie composte da 4 o più Componenti

Di tutti questi numeri lo scrivente ha cercato di individuare nella assoluta riservatezza aspetti peculiari afferenti ad ogni famiglia, ponendo tendenzialmente lo sguardo a quelle che usufruiscono dal Comune, dalla Chiesa, dalle Associazioni di aiuti materiali nell’ambito di Donazione degli alimenti ed un particolare sguardo, per quanto circoscritto è stato dato alle Famiglie che hanno al proprio interno situazioni legate alla possibile dispersione/evasione scolastica di Cittadini residenti in Età dell’obbligo.

Gli Aiuti Alimentari

Fino alla data odierna lo scrivente ha avuto contatti con Uffici di questo Comune, con il Rappresentante della Parrocchia Santo Stefano e con i referenti dell’Associazione denominata “Pro-Africa”.

Ne è venuto fuori un quadro con qualche penombra, dovuto al fatto che qualche nucleo familiare usufruisce di un singolo aiuto alimentare, non soltanto legato al ritiro del pacco ogni primo Lunedì del mese ad opera della già citata associazione Pro-Africa e con copertura finanziaria dell’Ente, ma anche dell’aiuto della predetta Parrocchia

Di seguito vengono riportati i numeri, che potrebbero essere considerati con un certo beneficio di Inventario:

– Elargizione pacchi alimentari ad opera del Comune numero 86 Famiglie;

– Elargizione pacchi alimentari ad opera della Parrocchia Santo Stefano numero 20 Famiglie;

Quest’ultima istituzione privata ha avuto modo di comunicare che vengono donati in modo estemporaneo e non programmato aiuti economici a numero 3 Famiglie finalizzati al pagamento delle utenze domestiche.

In Materia di evasione/dispersione scolastica lo scrivente non è riuscito ad usufruire dell’aiuto (pur richiesto) dell’Assistente Sociale che compie gli omonimi servizi presso il Comune a nome e per conto del Piano di Zona afferente al Territorio ed i numeri di seguito riportati provengono, come già dichiarato in regime di assoluta riservatezza dall’Ufficio didattico dell’Istituto Comprensivo Statale Giovanni XXIII – Giuseppe Parini:

– Numero 12 Famiglie con Soggetti avvezzi a assenze frequenti, prolungate e/o periodiche:

in Calce a questi numeri è bene ricordare, rimanendo nell’ambito scolastico, che oltre n. 20 Famiglie hanno chiesto alla scuola in comodato d’uso terminali digitali per l’espletamento dalla didattica da remoto.

Ipotesi del lavoro da svolgere

Conclusa la fase del Riconoscimento numerico delle Famiglie ed individuato qualche indicatore in Materia di specifici bisogni (scarso reddito, occupazione in nero), sopraggiunge una fase secondaria che dovrebbe aver inizio dal 2 Gennaio 2021, nella quale (come dichiarato nel prima citato progetto) per la Costituzione di un vero e proprio “Sportello di ascolto delle Famiglie”. Ciò servirebbe per interpretare meglio e con maggiore consapevolezza i numeri riconosciuti e poter attivare in stretta sinergia con l’Assessore alle Politiche Familiari una serie di servizi, che saranno successivamente e possibilmente passati al vaglio del Comune per l’eventuale copertura finanziaria (Se dovuta).

Per fare ciò si tratterebbe di individuare i tempi e i luoghi nei quali il sottoscritto possa operare in rapporto face to face e poterne rendere ulteriore rendicontazione entro il 31 Marzo 2021.

Ringraziamenti

Il lavoro fin qui esposto è stato possibile grazie alla disponibilità di:

– Dottoressa Caterina De Laurentis – Primo Responsabile Area Finanziaria comune di Baiano

– Dottoressa Carmen Napolitano – Ufficio Anagrafe/Demografici comune di Baiano

– Sac. Fiorelmo Cennamo – Parrocchia Santo Stefano

– Sigg. Foglia/Gaglione – Caritas Parrocchiale

– Sigg. Candela/Albanese – Associazione “Pro-Africa”

– AA.AA. Rosa Masucci, Raffaele Napolitano – Ufficio Didattica ICS Giovanni XXIII – G. Parini