BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 8 dicembre 2018

BAIANO. Presentato il Festival dei riti Arborei: “Una tradizione da valorizzare sempre di più”

E’ stata presentata a Baiano la kermesse del Festival dei Culti Arborei. Parterre d’eccezione per un evento, quello che ruota inevitabilmente intorno alla Festa del Maio di Santo Stefano, che anno dopo anno continua a crescere. Alla presentazione della lunga serie di eventi del “Dicembre Baianese” erano presenti il consigliere regionale Enzo Alaia, il presidente della Provincia di Avellino Domenico Biancardi, i rappresentanti dell’Atb Consulting Annachiara Scorzeto e Carmine Lepore, il presidente del Comitato Maio Mattia Lieto e il prof. Carmine Montella che ha presentato il suo ultimo volume “Il Natale Baianese”.

Ad aprire i lavori, in qualità di padrone di casa, il sindaco Enrico Montanaro. “Per la nostra comunità la festa del Maio è un momento importantissimo, che unisce e il mio auspicio è che questa compattezza sia presente tutto l’anno. Finalmente questa manifestazione è riuscita ad attirare l’attenzione della Regione. Ci provavamo da diversi anni, ma questa volta il nostro progetto è stato finanziato e tutti noi siamo orgogliosi di poter sfruttare questa nuova opportunità per contribuire alla crescita della manifestazione fuori il contesto territoriale di riferimento”.

Il presidente della Provincia Domenico Biancardi ha sottolineato come “l’attuale rete degli amministratori del territorio, basata sul confronto e sulla collaborazione, stia fornendo i risultati sperati. Siamo un territorio che grazie alle sue bellezze archeologiche, paesaggistiche, ambientali e culturali è invidiato da tutti, e noi amministratori dobbiamo avere la capacità di metterci insieme: urge costruire la Città del Baianese. Con questo percorso decolleremo ufficialmente e verremo invidiati ancora di più”.  Biancardi, nelle vesti di presidente di palazzo Caracciolo, ancora una volta ha ribadito “la necessità di dare un trattamento equilibrato ai territori della Provincia”. I discorsi di rilancio culturale e turistico (anche del Baianese) passano per il lancio definitivo della Fondazione “Destinazione Irpinia”. “La creazione di una piattaforma tecnologica che metta in rete i comuni dell’Irpinia è di assoluta importanza per dare il via ad un percorso di valorizzazione delle nostre risorse. C’è una legge regionale che stenta a decollare, e noi tutti dobbiamo approfittarne per capitalizzare il nostro impegno”.

Enzo Alaia, consigliere regionale, infine, ha ribadito la centralità del culto arboreo baianese nel contesto mandamentale. “Negli anni precedenti, nelle vesti di assessore provinciali, mi sono già impegnato, insieme ai cittadini di Baiano, per la valorizzazione di questa importante festività. Il nostro intento è quello di contribuire alla sua definitiva valorizzazione e non ci sottrarremo ad eventuali richieste che ci verranno avanzate”.

L’incontro di presentazione del palinsesto si è concluso con la promessa istituzionale di presentare un unico progetto per i sei riti arborei del Baianese, con Baiano capofila, già nella prossima stagione del bando regionale. Il tutto finalizzato alla promozione di uno spot turistico del Mandamento Baianese maggiormente qualitativo.

Quello del Festival dei Riti Arborei – ha affermato Annachiara Scorzeto dell’Atb Consulting – è un progetto mandamentale di ampio respiro che è stato promosso per la crescita del rito del 25 dicembre. Vi è da sottolineare la lungimiranza dell’amministrazione comunale di candidare un progetto così suggestivo ed ambizioso alla Regione Campania. Un altro merito sta nell’aver ottenuto il marchio dell’anno europeo del patrimonio culturale. Nel corso di queste settimane si terranno diversi eventi, alcuni di essi anche di caratura nazionale. Un programma che non si farà mancare nulla“.

Al termine della presentazione, inaugurazione con note natalizie dei mercatini in piazza.