BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 14 giugno 2017

BAIANO. Questa volta si, Franco Masi va in consiglio: “Grande soddisfazione, ma io penso a lavorare”

Questa volta si. Tripudio per Franco Masi. Da membro dello staff del sindaco a “vero” amministratore del paese. L’incessante lavoro svolto nei primi cinque anni in qualità di consigliere comunale non eletto (uscì fuori dal consiglio comunale per una manciata di voti), ha premiato Franco Masi. Il più “anziano” della squadra di Montanaro (poco più che quarantenne…) è pronto a raddoppiare i suoi sforzi e il suo impegno per la “casa comunale”.

Sono felicissimo – afferma dopo l’elezione il diretto interessato – oltre una vittoria di squadra determinata dall’entusiasmo, dalla compattezza e dalla concretezza rispetto alle proposte e alle cose fatte, il riconoscimento attribuitomi dai cittadini mi fa sentire molto lusingato”.

Masi non conosce soste. Tra l’impegno profuso e quello che ci sarà da mettere in campo, il “neo” consigliere comunale resta operativo. “Partiamo – sottolinea – dai risultati positivi ottenuti in termini di valorizzazione del bosco di Arciano e dall’approvazione del Piano di Assestamento Forestale. Ora ci sarà da dare esecutività a questi precedenti impegni con due bandi, prossimi alla pubblicazione, riguardanti i tagli all’interno del bosco e che comporteranno comunque qualche entrata per il comune. Da tenere d’occhio, invece, la possibilità di partecipazione ai bandi del Psr per cercare di garantire sviluppo e valorizzazione turistica”.

Capitolo differenziata. “A breve ci incontreremo con i rappresentanti del comune partner di Sperone per quanto riguarda l’avvio dell’isola ecologica realizzata in forma congiunta. Visti, inoltre, i risultati positivi ottenuti nell’ambito della sperimentazione del servizio di conferimento dell’umido in sacchetti di carta con cinquanta famiglie, uno dei compiti della nuova amministrazione sarà quello di decidere in maniera collegiale se estendere in via definitiva a tutto il paese questa tipologia di servizio che ci premierebbe ancora come uno dei comuni all’avanguardia”.

Il “rullo compressore Masi” non è ancora in fase di arresto. “Un altro obiettivo riguarda il bando per il progetto di ristrutturazione di Chiesa Santa Croce. Abbiamo ricevuto l’ok degli organi competenti: presto ci sarà la sua partenza”.

Infine, uno degli obiettivi da perseguire potrebbe prevedere anche risvolti occupazionali. “Un altro dei primi adempimenti della nuova amministrazione sarà quello di aderire al progetto della Regione Campania, finanziato mediante fondi europei, denominato “Ricollocami”. Questo è rivolto a tutte le persone residenti sul territorio regionale, che siano ex percettori di indennità di sostegno al reddito scaduta dal 2014 al 2017 e attualmente disoccupati e privi di sostegno al reddito, nonché iscritti regolarmente al Centro per l’Impiego. Attraverso un impiego di 20 ore settimanali, per un totale di 80 mensili, per un periodo di sei mesi queste riceveranno 580 euro mensili, più le imposte previste dalla legge, per essere impiegate nell’espletamento di mansioni lavorative di pubblica utilità”.