BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 27 Febbraio 2020

BAIANO. Respinto il reclamo dell’F.C. Avellino: il Giudice Sportivo omologa il pareggio

Nessuna variazione di classifica: il pareggio del Baiano sul campo dell’F.C. Avellino è stato omologato. Il reclamo della società avellinese è stato rigettato. Quello del Baiano è stato solo un errore di compilazione della distinta da gara.

Ecco il dispositivo del Giudice Sportivo.

GARA DEL 15/ 2/2020 FOOTBALL CLUB AVELLINO – BAIANO

Il Sostituto Giudice Sportivo avv. Marco Cardito, letto il preannuncio e il reclamo ritualmente proposti dalla società Football Club Avellino con il quale la stessa ha censurato il mancato rispetto, da parte della società Baiano, dell’obbligo di impiego dei calciatori giovani durante la gara in oggetto. In particolare, la reclamante ha richiamato il disposto del C.U. n.1 del 3/7/2019 di questo C.R. Campania F.I.G.C. – L.N.D., laddove prevede che ”alle società partecipanti al campionato di Promozione Regionale è fatto obbligo di impiegare fin dall’inizio comunque e per tutta la durata di ogni gara della attività ufficiale innanzi indicata almeno 1 calciatore nato dal 1/1/2000 in poi e almeno 2 calciatori nati dal 1/1/2001 in poi anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più partecipanti”; tanto premesso, la reclamante ha dedotto che nel corso della gara la società Baiano avrebbe sostituito un calciatore nato nel 2002 (sig. De Gennaro Francesco nato il 25/8/2002) con un calciatore nato nel 1978 (sig. Ferrante Antonio nato il 9/2/1978), in tal modo contravvenendo al disposto sopracitato in materia di obbligo di impiego, per tutta la durata della gara, nelle partite di Promozione di calciatori giovani; la reclamata Baiano ha presentato controdeduzioni, esponendo che non era affatto venuto meno il numero di calciatori giovani, considerato che, prima della sostituzione che ha costituito motivo di reclamo, essa società ha sostituito un calciatore nato nel 1980 (n.11 Sgambati Enzo 22/9/1980) con un calciatore nato nel 2002 ( sig. Napolitano Felice Pio 8/7/2002), ma erroneamente indicato in distinta con la data di nascita 19/4/1998; esperiti gli opportuni accertamenti, letta altresì la documentazione prodotta dalla società Baiano (tabulato calciatori e carta di identità del calciatore), va osservato che, effettivamente, il calciatore sig. Napolitano felice Pio è nato il 8/7/2002 e non, come erroneamente indicato in distinta, il 19/4/1998; pertanto, è stato rispettato il regolamento sopracitato relativo all’impiego e al mantenimento in gara di un numero minimo di calciatori del campionato di Promozione; consegue l’infondatezza del reclamo;

PQM

dato atto della rituale comunicazione alle Società della presente decisione, ai sensi dell’art.67 CGS, a scioglimento della riserva di cui al C.U. n.74 del 20/2/2020 pag.1431, delibera di rigettare il reclamo proposto e, per l’effetto, di omologare il punteggio acquisito sul terreno di gioco di 0/0, di confermare i provvedimenti disciplinari adottati e pubblicati sul relativo C.U., infligge alla società Baiano l’ammenda di euro 100,00 per la erronea compilazione della distinta di gara (che ha portato la società Football Club Avellino a proporre reclamo); dispone la restituzione del contributo di accesso alla giustizia sportiva.