BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 2 Dicembre 2019

BAIANO. Sintetico al “Bellofatto”, il comune “vede” la soluzione

Lo stadio “Bellofatto” di Baiano “vede” il sintetico. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enrico Montanaro sta lavorando senza soste per cercare di apportare la modifica del fondo del terreno di gioco per rendere l’impianto al passo con i tempi. Da più anni, infatti, la soluzione legata all’installazione del manto erboso sintetico rappresenterebbe l’adeguata contromisura per dotare l’impianto sportivo di maggiore confort e di permettere allo stesso di evitare rinvii e annullamenti di eventi calcistici in occasione di eventi meteorologici poco clementi.

Nel corso di queste settimane l’esecutivo di piazza Napolitano si è attivato per cercare di individuare la strategia più consona per portare alla dismissione della terra dal fondo del rettangolo di gioco. Alla fine il sindaco Montanaro ha deciso di adire la strada del Credito Sportivo. I rapporti con la sede centrale dell’Istituto sono costanti: il progetto è stato presentato e presto potrebbe esserci la risposta ufficiale. L’inizio del nuovo anno potrebbe aprirsi con una notizia, ovvero quella della realizzazione del manto sintetico allo stadio “Bellofatto”, che farebbe le fortune anche delle diverse società sportive che usufruiscono dell’impianto. L’ammontare del progetto si attesterebbe intorno ai 500mila euro. I lavori, secondo le più rosee aspettative, potrebbero partire anche a primavera inoltrata.

La scelta é certo dovuta alla grande attenzione che questa amministrazione sta dando allo sport e alle strutture sportive, ma é anche dovuta all’opportunità di poter accedere entro il 31/12/2019 ad un mutuo a tasso zero con il quale realizzare l’intervento – afferma la maggioranza dopo l’ultimo consiglio comunale – Lo storico stadio Bellofatto a breve tornerà al suo antico splendore e in futuro potrà essere, come lo é stato fino ad adesso per generazioni di baianesi, ancora meglio il luogo dove i nostri giovani potranno fare sport e soprattutto sana attività sociale“.