BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 12 Marzo 2019

BAIANO. Sopralluogo mancato, Mascheri: “Siamo scesi nel Decadentismo sociale”

Una ragazzata dal bassissimo profilo istituzionale”. Dopo Emanuele Litto anche Carlo Mascheri, consigliere del comune di Baiano, condanna l’episodio di sabato pomeriggio che ha visto il mancato sopralluogo delle forze alternative del paese all’interno del plesso scolastico delle medie di via Luigi Napolitano. “Per poter essere presente insieme al collega Emanuele Litto – fa presente Mascheri – mi sono congedato in anticipo da un congresso odontoiatrico in quanto membro della commissione provinciale in materia. Ho dovuto scusarmi con i colleghi e la platea per tenere fede all’impegno amministrativo nel comune a cui sono molto legato come testimonia il mio lungo percorso da amministratore ed anche da sindaco. E’ stato sgradevole, dal punto di vista istituzionale, ricevere l’invito da parte degli operatori scolastici di poter ugualmente ispezionare il plesso senza la presenza del Dirigente Scolastico e di dover procedere, poi, per conto nostro alla chiusura di tutti i cancelli della stessa struttura. Un atteggiamento incredibile che presto porterò all’attenzione di tutti gli organi competenti, compreso il consiglio comunale”.

Sulle cause che hanno potuto incidere o condizionare tale episodio, Mascheri precisa: “Fortunatamente non ho una cultura spartana, ma bensì cristiana. Proprio per questo motivo, avendone una grossa considerazione, ho pensato ad una ragazzata di basso profilo non solo istituzionale, ma anche etico, professionale e civile. Tengo a ricordare che l’istituzione scolastica, dopo la famiglia, è la più importante per la formazione di un individuo. Con un dirigente scolastico protagonista di un gesto del genere, credo che siamo scesi nel Decadentismo più assoluto e sociale”.

Rispetto a dei possibili riflessi della richiesta delle minoranze “Io ci Credo” e “Baiano in Cammino” con la questione di Garanzia Giovani sollevata dal primo gruppo qualche giorno fa, Mascheri resta abbottonato. “Sono venuto a conoscenza della vicenda solamente da alcuni giorni e sto approfondendo la situazione con l’obiettivo di far conoscere, quanto prima, la mia posizione. In ogni caso all’incontro di sabato oltre al consigliere Litto era presente anche un ex sindaco di Baiano che meritava, probabilmente, un altro tipo di trattamento. Purtroppo non c’è stato rispetto né per la persona, né per le istituzioni…”.