BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 3 Agosto 2019

BONUS FAMIGLIA 2019. Tutte le info a cura dello studio Ferrara & Partners

BONUS FAMIGLIA 2019

Le famiglie hanno la possibilità di poter richiedere un insieme di aiuti: agevolazioni, riduzioni, sconti che spettano a determinate condizioni e requisiti d’accesso.

I bonus famiglia 2019 che possono essere richiesti sono:

  • Bonus bebè 2019;
  • Bonus mamma domani 2019;
  • Bonus asilo nido 2019;
  • Detrazioni figli a carico 2019;
  • Assegno terzo figlio 2019;
  • Assegno di maternità Stato 2019;
  • Assegno maternità Comune 2019;
  • Esenzione canone Rai 2019;
  • Bonus luce e gas 2019;
  • Bonus acqua 2019;
  • Riduzione 50% canone telefono Telecom;
  • Bonus libri 2019.

BONUS BEBÈ 2019

Possono fare richiesta del bonus bebè 2019 le cittadine Italiane, le cittadine di uno Stato membro dell’Unione Europea e le cittadine Extracomunitarie munite di regolare permesso di soggiorno. La domanda di assegno di natalità può essere presentata dal genitore, anche affidatario, entro 90 giorni dalla nascita o dalla data d’ingresso del minore nel nucleo familiare. La domanda deve essere trasmessa in via telematica, una sola volta per ciascun figlio nato, adottato o in affidamento preadottivo. Il bonus spetta dal giorno della nascita del bambino, o della sua entrata in famiglia in caso di adozione o affidamento, per 1 anno.

Il Bonus Bebè spetta a condizione che il nucleo familiare del genitore richiedente, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata del beneficio, sia residente in Italia e in possesso di un ISEE in corso di validità non superiore a 25.000 euro.

L’importo del Bonus Bebè dipende dal valore dell’ISEE. Nel caso in cui non sia superiore a 25.000 euro annui, ammonta a 80 euro al mese per un massimo di 12 mesi (960 euro annui); con la maggiorazione, 96 euro al mese per un massimo di 12 mesi (1.152 euro annui).

Nel caso in cui, invece, il valore non sia superiore a 7.000 euro annui, ammonta a 160 euro al mese per un massimo di 12 mesi (1.920 euro annui); con la maggiorazione, 192 euro al mese per un massimo di 12 mesi (2.304 euro annui).

BONUS MAMMA DOMANI 2019

Il premio alla nascita di 800 euro viene corrisposto dall’INPS per la nascita o l’adozione di un minore, su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affidamento preadottivo.

Il premio non concorre alla formazione del reddito complessivo di cui all’articolo 8 del Testo Unico delle imposte sui redditi.

Il beneficio è concesso in un’unica soluzione per ogni evento (gravidanza, parto, adozione o affidamento) e in relazione a ogni figlio nato, adottato o affidato.

La domanda va presentata dopo il compimento del settimo mese di gravidanza corredata della certificazione sanitaria rilasciata dal medico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) attestante la data presunta del parto.

BONUS ASILO NIDO 2019

Su domanda del genitore l’INPS corrisponde un contributo di massimo 1.500 euro su base annua per tre anni, per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.

Il bonus asilo nido viene erogato con cadenza mensile, parametrando l’importo massimo di 1.500 euro su 11 mensilità, per un importo massimo di 136,37 euro direttamente al genitore richiedente che ha sostenuto il pagamento, per ogni retta mensile pagata e documentata.

Il contributo mensile erogato dall’Istituto non può eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta.

A partire dalle ore 10 del 28 gennaio 2019 e fino alle ore 23.59 del 31 dicembre 2019 è possibile presentare domanda online attraverso il servizio dedicato sul sito dell’INPS.

Il genitore richiedente il contributo asilo nido deve essere colui che sostiene l’onere del pagamento della retta, quindi sulla fattura o ricevuta rilasciata dall’asilo nido deve essere inserito il codice fiscale del genitore che ha fatto domanda per ricevere il bonus asilo nido.

Nell’eventualità in cui non tutte le rette siano pagate dallo stesso genitore, ognuno di essi potrà presentare domanda, con riferimento alle mensilità per le quali ha provveduto al pagamento (ad esempio, gennaio luglio mensilità con pagamento effettuato dalla madre, settembre-dicembre mensilità con pagamento effettuato dal padre: la madre potrà presentare domanda per i mesi da gennaio a luglio, il padre per i mesi da settembre a dicembre).

Sono escluse dal rimborso le spese sostenute per i servizi educativi integrativi all’asilo nido (ad esempio ludoteche, spazi gioco, spazi baby, pre-scuola, ecc.)

Il genitore richiedente dovrà specificare nella domanda se l’asilo nido frequentato dal minore sia pubblico o privato autorizzato e indicare, in tal caso, oltre alla denominazione e al codice fiscale della struttura, anche gli estremi del provvedimento autorizzativo.

Dovrà indicare, inoltre, le mensilità relative ai periodi di frequenza scolastica compresi tra gennaio e dicembre 2019.

Relativamente al contributo per forme di assistenza domiciliare, il richiedente deve coabitare con il figlio e avere dimora abituale nello stesso comune.

DETRAZIONI FIGLI A CARICO 2019

Il limite di età per i figli a carico nel 2019 è pari a 4000 euro fino a 24 anni e 2840 euro dai 24 anni in poi.

ASSEGNO TERZO FIGLIO 2019

È concesso dal comune ai nuclei familiari con più di tre figli minorenni.

ASSEGNO DI MATERNITÀ STATO 2019

È un’agevolazione rivolta alle mamme lavoratrici o precarie. L’importo dell’assegno è rivalutato annualmente dall’INPS, per quest’anno è stato pari a 338.89 euro per 5 mesi. La domanda va presentata all’INPS telematicamente entro 6 mesi dalla nascita del bambino o in caso di adozione o affidamento, dalla data di ingresso del minore in famiglia.

ASSEGNO MATERNITÀ COMUNE 2019

È un contributo che spetta in caso di gravidanza alle mamme disoccupate o casalinghe.

La domanda va presentata al comune di residenza entro 6 mesi dalla nascita del bimbo o in caso di adozione o affidamento, dalla data di ingresso del minore in famiglia.

Per avere diritto all’assegno la mamma deve avere un ISEE non superiore a 16.995,95 euro e non deve ricevere altre prestazioni previdenziali o altro assegno maternità INPS. L’importo dell’assegno maternità comune è di 338.89 euro per 3 mesi.

ESENZIONE CANONE RAI 2019

L’esenzione spetta a chi ha più di 75 anni ed ha un reddito fino ad 8.000 euro per chi non possiede un apparecchio televisivo in casa o ha più utenze elettriche intestate, deve inviare specifica richiesta di esenzione.

BONUS LUCE E GAS 2019

I requisiti per accedere al bonus sono pubblicati sul sito dell’AEEG. Per avere il bonus gas bisogna avere un reddito ISEE 2019 pari o inferiore a 8.107,5 euro e per le famiglie con più di tre figli non deve superare i 20.000 euro. Per la Luce la soglia ISEE è pari a 8.107,5 euro. È previsto lo sconto per un importo pari al 30%.

BONUS ACQUA 2019

Può essere richiesto solo se il comune di residenza lo ha previsto con apposita delibera.

RIDUZIONE 50% CANONE TELEFONO TELECOM

È un aiuto previsto per famiglie con un basso reddito, pari a 6.713.96 euro se vi è una persona titolare di pensione di invalidità civile o di assegno sociale, oppure con più di 75 anni o se il capo famiglia è disoccupato. L’agevolazione è stata estesa anche alle famiglie con reddito ISEE molto basso.

BONUS LIBRI 2019

È l’agevolazione che spetta alle famiglie per acquistare i libri scolastici ed il materiale scolastico per i figli che frequentano la scuola dell’obbligo. La misura del bonus e le modalità di concessione ed erogazione del contributo spetta ai comuni, che con specifica delibera, fissano i requisiti ed il limite del reddito ISEE per accedere al beneficio.

Per qualsivoglia ulteriore approfondimento in merito Vi invitiamo a contattarci.

Articolo a cura di:

Studio Ferrara &Partners

Via Enrico Fermi 8, Mugnano del Cardinale (Avellino)

Via Chiatamone 6, Napoli

Via Giacomo Matteotti 22, Avellino

Tel. 0818257842 – 3666753950

mail: carmineferrara@libero.it

web site – https://www.studioferraraepartners.it/