BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 19 Luglio 2020

CAROTENUTO-BAIANO. Non sarà un anno di comparsa: la corsa all’Eccellenza passa dal Mandamento?

Carotenuto-Baiano: sarà un anno da protagonisti. Continuare sulla scia della passata stagione non è proibitivo. Alla luce dei risultati raggiunti, appunto, ma anche in considerazione di quelle che sono state le prime mosse sul mercato da parte delle due società.

Nel prossimo Campionato Regionale di Promozione, le due formazioni del Mandamento Baianese “rischiano” di essere indiscusse protagoniste. Il girone di ritorno a metà del passato torneo ha attestato entrambe le compagini ad un ritmo da leader; ora, nella stagione 2020 – 2021, si cercheranno conferme di grande spessore.

L’estate mandamentale prosegue all’insegna dei grandi colpi di mercato. Mugnano, con il proclama promozione, visti i grandi nomi, ha solo un obbligo: dominare il torneo; Baiano, invece, che punta “ufficialmente” ad una salvezza tranquilla, proverà a farne del gruppo e dell’entusiasmo gli ingredienti per far saltare, se possibile, il banco e recitare il ruolo di guastafeste.

La prima fase di mercato ci regala un Carotenuto formato extra large. Una campagna acquisti faraonica, quella dei rossoneri di Mugnano del Cardinale, che non stanno badando a nulla. Uno dopo l’altro il patron De Lucia, con il consulto del suo entourage, ha sfoderato colpi proibitivi per la categoria. In porta c’è stata la conferma di Teti. In difesa si parte dal duo Prevete – Forino. Poi c’è l’esterno difensivo Verdone. Poi in mezzo al campo palla tra i piedi di Iuliano e Cardone. Oltre alle conferme di Andres, del capitano Auriemma, di Colucci ed Esposito. Arrivati anche gli under Tortora e Mocerino. In attacco conferma per Simeri, probabilmente si aggiungerà anche Diallo, mentre il colpo è stato l’ingaggio di Ioio. In panchina ci sarà Francesco Bianco. La dirigenza mugnanese, sotto questo punto di vista, vuole vincere un’altra scommessa affidandosi, così come dodici mesi fa con l’esperienza di Biancolino, ad un altro ex calciatore.

Capitolo Baiano. Al “Bellofatto” si punta tutto sugli altri margini di crescita di un gruppo assemblato nel corso degli ultimi anni. Per costruire nuove fortune e conservare, prima di ogni altro lungimirante discorso la categoria, la società granata ha deciso di affidare il progetto sportivo nelle mani del tecnico Sgambati. Sicuramente, nonostante l’età, non l’ultimo arrivato. Sulla scorta dell’ottimo ricordo lasciato, e su quelli che sono stati i risultati lusinghieri ottenuti nel corso degli anni, il trainer mandamentale cercherà di ottenere qualche cosa in più da un gruppo che nella seconda parte della stagione passata ha dimostrato di poter aspirare a qualche cosa di importante.

Le prime strategie di mercato vedono un Baiano muoversi senza timore. A cominciare da quello che potrebbe essere il tridente offensivo. Prima della conferma di Ruggiero c’è stato l’annuncio dell’arrivo di Falco. A breve potrebbe esserci anche la conferma di De Stefano. Con tre attaccanti di spessore il Baiano potrebbe muoversi con facilità nei quartieri alti della classifica. Non è ancora finita. Perché a dare ulteriore spinta al Baiano in mezzo al campo c’è stato anche l’ingaggio di Colucci. L’ex Mariglianese, che scende di categoria, torna con buoni propositi. Il mercato della formazione mandamentale è proseguito anche con la composizione della nuova coppia difensiva formata da Gerolino e Pepe. Conferme, infine, per capitan Sgambati e capitan futuro Rastiello. Attesa per quelli che potrebbero essere gli altri colpi di mercato e le relative conferme della passata stagione.

La lunga stagione per le due formazioni del Mandamento Baianese è già cominciata…