BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 21 Giugno 2020

CAROTENUTO. Enigma “Sanseverino”, quando lo stadio può condizionare la stagione

L’inizio della stagione sportiva si avvicina (1 luglio) e a Mugnano del Cardinale, ancora una volta, per l’ennesimo anno, torna d’attualità la questione della funzionalità dello stadio “Sanseverino”.

Lo standard qualitativo della struttura mugnanese non risponderebbe ai requisiti previsti dalla Lega Nazionale Dilettanti. Punto critico che potrebbe determinare l’inutilizzabilità dell’impianto sportivo fino al compimento dei necessari interventi di manutenzione, è quello relativo allo stato del manto sintetico. Realizzato circa due decenni fa, il sintetico di quella che fu definita, a suo tempo, la “Mugnanello” del Sud, necessiterebbe inderogabilmente di essere rivisto. Il comune di Mugnano del Cardinale, alle prese con diverse ristrettezze economiche e con gli esorbitanti costi di gestione dello stadio, sta provando in tutti i modi a ricevere un finanziamento per dare nuova vitalità al “Sanseverino”. Ad oggi, però, nulla si è smosso.

Nel frattempo il Comitato Regionale Campania della Lega Nazionale Dilettanti, dopo le deroghe concesse di volta in volta negli ultimi anni, non sembrerebbe orientato a fare ulteriori sconti e soprattutto in tema di impiantistica sportiva sembrerebbe pronto anche ad adottare una sorta di linea dura.

A seguire l’evoluzione della situazione con il fiato sospeso vi è la società del Carotenuto che sta programmando la prossima stagione. Le ambizioni del sodalizio rossonero si misureranno anche con le reali possibilità dell’impianto sportivo mugnanese. Non è da escludere anche un’ipotesi legata ad un’emigrazione per la prossima stagione; ma ora, a questo, è prematuro pensarci.