BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 2 Dicembre 2019

CAROTENUTO. Gagliardi se la gode: “Un onore avere la famiglia Iacovacci al nostro fianco”

Il Carotenuto non smette di stupire. Quinta vittoria consecutiva e zona play-off momentaneamente agganciata. Un girone d’andata, finora, superlativo per la compagine rossonera, che ha senza dubbio superato le aspettative pre-stagionali. E del momento magico dei mugnanesi ha parlato il presidente del Carotenuto, Angelo Gagliardi, facendo il punto sull’intera situazione: “Stiamo attraversando un periodo più che positivo. Sono contento dei risultati, del gruppo che si è formato, della bravura del mister e del lavoro della dirigenza. Procede tutto perfettamente. E certamente non è un caso. Si sta creando quell’identità che abbiamo sempre auspicato, e che con il tempo si sta creando. Organizzazione, programmazione e, di conseguenza, risultati sul campo. Nel calcio funziona così. Abbiamo finalmente imparato, da diverse partite, ad essere cinici. Siamo una squadra difficile da affrontare, concediamo poco e sotto porta difficilmente perdoniamo. C’è la giusta cattivaria agonistica e la giusta determinazione nei nostri ragazzi, che meritano tanti complimenti da parte di tutti noi. Io ho sempre creduto in loro. Ora sarà necessario proseguire su questa strada e concludere nel migliore dei modi questo girone d’andata“.

E sull’assetto societario: “Si può dire che il Carotenuto abbia raggiunto, già da tempo, una vera e propria solidità societaria. Questo progetto, iniziato da me e De Lucia, ha visto un netto miglioramento e rafforzamento grazie all’entrata in società del nostro presidente onorario, Alberto Iacovacci. Il dott. Iacovacci ha mostrato, sin da subito, attaccamento alla compagine, di cui ne condivide le radici territoriali, e determinazione nel voler attuare un processo di crescita capace di farci avvicinare sempre di più ad un’impronta e ad un modello professionistico. E chi, meglio di Iacovacci, navigato e vincente nel mondo del calcio, può garantirci il seguente processo di crescita. Per noi, dunque, è un onore condividere con la famiglia Iacovacci questo progetto. Bisogna viaggiare tutti insieme, come è stato fatto finora. I risultati stanno arrivando e stiamo migliorando sotto tutti i punti di vista. Non possiamo che migliorare. E il ritrovato entusiasmo del paese ce lo dimostra“.