BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 20 luglio 2018

CAROTENUTO. Prima riunione per decidere il futuro, ecco cosa è stato deciso. De Stefano: “Porte aperte a tutti”

di Felice Montuori

Il Carotenuto non morirà. Almeno questo sembra essere il primo messaggio, indicativo quanto significativo, scaturito dalla riunione per decidere le sorti della società in seguito alla “vacatio” apertasi con le dimissioni di Ciro Annunziata.

Presso il palazzo municipale giovedì sera, su invito dell’assessore allo sport Grazia De Stefano, sono intervenuti diversi cittadini, tra cui ex dirigenti e tanti altri appassionati. Per il momento nulla è stato deciso in via ufficiale; seguirà, pertanto, una nuova riunione nella settimana prossima per dare seguito alle diverse disponibilità che sono state annotate da diverse parti in causa.

Per il momento si registrerebbe, su tutti, anche la volontà di ex dirigenti pronti a contribuire per dare vita ad un nuovo progetto di rilancio calcistico. Nelle prossime ore a questi potrebbero aggiungersi anche altri ex dirigenti e appassionati pronti, anche loro, a dare il loro supporto a partire dalla nuova stagione sportiva.

Una società come quella del Carotenuto che ha fatto la storia del calcio dilettantistico regionale – ha affermato l’assessore allo sport Grazia De Stefanonon può morire. Per tutti coloro i quali hanno intenzione di manifestare la propria vicinanza a questa gloriosa società, sia dal punto di vista fisico e morale, la porta resta sempre aperta. La squadra rappresenta un patrimonio di questa comunità, è nel cuore di tantissimi cittadini, e tutti noi dovremo impegnarci per far si che questa tradizione mugnanese continui ad esistere”.