BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 18 Febbraio 2021

Irpiniambiente, insediato il nuovo amministratore Antonio Russo

Primo giorno di lavoro in via Cannaviello per il nuovo amministratore unico di Irpiniambiente Antonio Russo che, questa mattina, si è insediato ufficialmente alla guida dell’ente.
Dottore commercialista, il nuovo amministratore unico vanta una lunga attività professionale in ambito fiscale, contabile, societario e finanziario, con esperienze amministrative in qualità di assessore al Comune di Nola e società pubbliche.
Nel suo primo giorno ad Avellino, Antonio Russo ha avuto modo di intrattenersi con il direttore generale della società, il professore Armando Masucci, per un primo brief conoscitivo, per fare il punto su leve strategiche della gestione societaria, in continuità e in piena complementarietà, sottolineando l’attenzione del management alla salubrità dei luoghi di lavoro, sulla risistemazione delle sedi e sull’ottimizzazione dei servizi, nonché sulle azioni della comunicazione diretta con cittadini ed utenti, che nelle ultime settimane sono state sviluppate, con la creazione di nuovi strumenti, in corso di definizione.

Idee chiare ed agenda già fitta, quella del professionista individuato dal socio unico per proseguire il lavoro avviato dal precedente amministratore, Matteo Sperandeo.
«Conosco bene le dinamiche che regolano società di servizi come Irpiniambiente e pertanto ritengo che il lavoro di squadra sia alla base di ogni buona pratica.
Come prima azione del mio mandato – sottolinea l’amministratore unico, Antonio Russo – intendo approfondire la conoscenza di ogni comune servito ed interfacciarmi, oltre che con i sindaci, con i servizi ambientali e finanziari di ogni ente. Comprendere le dinamiche e le eventuali criticità è fondamentale per migliorare le prestazioni. Collaborazione sì, ma anche rispetto reciproco degli impegni per garantire stabilità all’azienda, tranquillità ai nostri lavoratori e solvibilità ai fornitori, sempre tenendo in considerazione le difficoltà dei comuni che hanno subito uno shock finanziario a seguito della pandemia».
Politiche ambientali in primo piano nel nuovo impulso che Antonio Russo intende dare alla società.
«Anche su questi temi mi interfaccerò in primis con il direttore generale Masucci, con il quale ci sarà un confronto costante e condivisione delle azioni. Tra i primi obiettivi c’è quello di attivare strategie per contrastare i reati ambientali. Per questo intendo avviare un percorso comune anche con gli organismi di controllo e le autorità giudiziarie, oltre che con gli amministratori locali di un territorio, quello irpino, che è molto vasto e che, quindi, va monitorato con attenzione».
Il nuovo amministratore unico assicura, poi, una particolare attenzione anche al controllo di gestione aziendale «fondamentale per migliorare le performance di tutti i cantieri e per avere una più oculata gestione dei costi che, tradotto, significa consentire all’azienda di non andare in sofferenza».
L’amministratore unico di Irpiniambiente, Antonio Russo, conclude assicurando
sempre massima vicinanza sia alle istituzioni locali che ai singoli cittadini e indica la strada da seguire per ottimizzare funzioni, spese e servizi: «Nel medio-lungo periodo dovremo intercettare finanziamenti che consentano di effettuare nuovi investimenti per potenziare l’impiantistica provinciale, fondamentale per una gestione ottimale dell’intero ciclo integrato dei rifiuti per accreditare sempre più Irpiniambiente come soggetto di garanzia e patrimonio del territorio anche in funzione dei futuri assetti che l’ente d’ambito è chiamato a definire».