BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 3 Febbraio 2019

MANOCALZATI-CAROTENUTO 2-3. Blitz da play off, Mugnano torna a sognare

MANOCALZATI – CAROTENUTO 2-3

Manocalzati: Di Benedetto, Zara M., Filipuzzi, Meo, Aquino, Cissè, Contrada, Ciampolillo, Iandoli, Zara S., Esposito.
A disposizione: Picardo, Gaeta, Olu Chris Nacho, Jallow, Di Feo, Matarazzo, Iantosca, Fino.
All. Massimo Rega

Carotenuto: Napolitano A., Napolitano A. Rega, Quadro, Napolitano S., Isola, Auriemma, Candela, Barbarisi, Caverni, De Stefano.
A disposizione: Di Micco, Ferullo, Iuliano, Piazzola, Colucci, Ferrante.
All. Michele Napolitano

Ammoniti: Ciampolillo(M), Auriemma(C), Napolitano S.(C),Zara(M), Aquino(M), Caverni(C), Quadro(C), Esposito(M), Cissè(M), Napolitano A.(C)

Reti: 3’pt Barbarisi(C), 30’pt Iandoli(M), 20’st Aquino(M), 31’st Ferrante(C), 40’st Caverni(C)

Vittoria cardiopatica del Carotenuto, in quel di Manocalzati. Al “Comunale”  i rossoneri trionfano per tre a due in rimonta, al termine di un match ricco di emozioni. La gara è immediatamente appannaggio dei mandamentali: al terzo minuto, da calcio d’angolo, Barbarisi raccoglie una spizzata di De Stefano e con una rovesciata insacca alle spalle del portiere. Carotenuto in vantaggio. Dopo pochi minuti, i rossoneri hanno l’occasione di raddoppiare, ma De Stefano a tu per tu con Di Benedetto si fa ipnotizzare da quest’ultimo. I padroni di casa tentano l’immediata reazione, e alla mezz’ora trovano il pareggio. Incertezza della retroguardia ospite e Iandolo non perdona. Napolitano battuto. Il primo tempo termina sull’uno a uno. La ripresa prosegue sulla falsa riga della prima frazione: il Carotenuto tiene campo, impensierendo la difesa irpina. Al 20esimo, però, è il Manocalzati a passare in vantaggio. Ancora una volta da calcio piazzato, una mischia in area di rigore favorisce Aquino, che a due passi dalla porta non fallisce. Gara in salita per gli uomini di Napolitano. Si procede alle sostituzioni: entrano Colucci e Ferrante per Quadro e Isola. Il Carotenuto, a trazione estremamente anteriore, non demorde, non vuole saperne di arrendersi, e viaggia alla disperata ricerca del pareggio. E alla mezz’ora della ripresa, ecco Ferrante. Il neo-entrato s’incunea nella difesa neroverde è con un pallonetto beffa Di Benedetto. Ristabilito il punteggio, ma non è ancora finita. Non fin quando lo decide Manuel Caverni. L’attaccante romano, a cinque minuti dalla fine, da fermo, fuori area, fa partire un destro magistrale che s’insacca nel sette. Si gonfia la rete. Manocalzati due, Carotenuto tre. Incredibile, ma vero. Ribaltato il punteggio. E il risultato sarà quello definitivo. Altra impresa degli uomini di Napolitano, sempre più vicini alla zona play-off. E il sogno, dunque, continua.