BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 28 Novembre 2019

MARZANO. Il ds Ariano: “Il nostro obiettivo è sempre la salvezza.Baiano e Carotenuto? Mi ispiro a loro”

di Francesco Alfonso Barlotti

Il Marzano è alla prima apparizione ed avventura nel campionato di Promozione e fino ad adesso non ha disatteso le aspettative da neo-matricola con il mantenimento dell’obiettivo salvezza. La formazione marzanese con l’arrivo del tecnico Nappi ha conquistato due risultati utili: un pareggio strappato ad una delle corazzate del campionato come il Lions Mons Militum e l’importante vittoria di domenica scorsa contro il Baiano.

Il direttore sportivo del Marzano Gennaro Ariano esordisce con una premessa ai nostri microfoni, facendo un grande elogio al calcio mandamentale e alle due compagini baianesi: “Da circa tre anni faccio calcio e svolgo il ruolo di direttore sportivo del Marzano. Ho vinto due campionati ed adesso gioco in Promozione. Il mio modo di fare calcio è quello di prendere spunto e copiare dal calcio mandamentale, perché reputo il Baiano ed il Carotenuto due grandi realtà calcistiche e società importanti. Il presidente Sgambati, la famiglia Campagna, Leo Pecorelli, Marco Furino ed il presidente Gagliardi sono grandi amici e quindi, del Carotenuto e del Baiano ho sempre preso spunto, perché grandi piazze dal punto calcistico e prestigiose dove poter far calcio. Un riferimento anche per la stessa Irpinia.”

L’intento per la stagione è sicuramente quello della salvezza: ”E’ il nostro primo anno in Promozione ed il nostro obiettivo per la stagione rimane ed è la salvezza. Ci troviamo pur sempre a due punti dalla zona retrocessione, la salvezza resta il nostro primario obiettivo per questo primo anno. Abbiamo un concetto di calcio che vogliamo far crescere nel corso degli anni. Dobbiamo rimanere sempre con i piedi per terra.”

Il direttore sportivo Ariano già scruta all’orizzonte e ha già blindato il primo rinforzo da regalare a mister Nappi: “Mi sto muovendo sul mercato ed il nostro primo rinforzo sarà Diego Castaldi dalla Mariglianese. Faremo sicuramente qualche altro ritocco. Con l’avvento del tandem Nappi-La Marca sulla panchina del Marzano potremmo arrivare alla salvezza con non molta sofferenza. Ce la giocheremo sempre con tutti.

La settimana scorsa il Marzano ha strappato tre punti importantissimi contro la formazione allenata da mister Santaniello: “Reputo il Baiano una squadra tatticamente superiore a noi. Noi abbiamo fatto una sana partita di agonismo calcistico e alla fine abbiamo portato con i meriti il risultato, anche dalla bravura del nostro allenatore Nappi, che ci segue da solamente due giornate e ha conquistato quattro punti: un pareggio contro la corazzata Lions Mons Militium e i tre punti contro il Baiano.”

Encomi anche per il Baiano e per De Lisi: “Devo fare i miei complimenti al Baiano e al numero dieci della formazione granata Matteo Tedeschi, che reputo il giocatore più forte della categoria e con i margini di miglioramento più ampi. Sono molto felice, se un giorno possa raggiungere traguardi più importanti. “ Su bomber Gaglione, che ha raggiunto le 100 marcature con la maglia del Baiano: ”Ancora più felice per Francesco Gaglione, al quale devo fare i miei complimenti tramite Mandamento Notizie per il raggiungimento delle 100 reti con la maglia del Baiano. Gliene auguro altri 100. “

Il calendario ha giocato con il destino. Il Marzano ha affrontato prima il Baiano e poi, sfiderà immediatamente il Carotenuto, che sta vivendo il suo miglior momento. Sul prossimo avversario in campionato: “Devo elogiare il Carotenuto per la struttura societaria costruita e anche per il modo di calcio costruito di anno in anno, ma anche ringraziare l’assessore De Stefano per la possibilità concessasi di giocare a Mugnano, non avendo a disposizione delle strutture idonee per il campionato di Promozione. La squadra che andremo ad affrontare è in salute, soprattutto viene da quattro vittorie consecutive, dodici punti e non subisce reti da diverse partite. Devo lusingare anche mister Biancolino, il quale – oltre ad essere stato il centravanti dell’Avellino e tifoso dei lupi- sto apprezzando come allenatore. Sarà sicuramente una partita ostica. Noi siamo una squadra che tatticamente prende spunto dal Mandamento e speriamo di portare a casa un buon risultato.”

Il Carotenuto svolgerà un ruolo da protagonista al ritorno, particolarmente grazie al mercato: “Ci stiamo per imbarcare sul mercato invernale e credo che il Carotenuto non sarà più una semplice squadra che lotterà per la salvezza, anzi la reputo una delle favorite per il salto di categoria. Devo congratularmi con Marco Furino e Leo Pecorelli per l’ottimo lavoro svolto in questi mesi e soprattutto per la sessione di mercato, che sarà molto importante e permetterà ai rossoneri di sognare in grande per l’approdo in Eccellenza. La piazza e la società lo meritano.”

Sulle altre corazzate dei piani alti, che combattono per ottenere il pass per l’Eccellenza: “Il Saviano come forza di squadra è superiore al Lions Mons Montemiletto e conosco entrambe le squadre molto bene. I neroverdi sono favoriti per me per la promozione diretta, mentre per la zona play-off, ripeto, vedo in risalita il Carotenuto per il girone di ritorno. La formazione di mister Biancolino e il Montemiletto saranno le due compagini che approfitteranno dei playoff per il salto di categoria. “

Da non trascurare anche il Solofra: “Mi ha impressionato molto ancora il Solofra, particolarmente la zona offensiva, dove hanno molte doti tecniche. Il miglior centravanti della categoria è sicuramente Di Benedetto e poi, esterni di valore come Salvato, Spina, infine Garezza ed il trequartista Maresca. Il Solofra è una squadra da non sottovalutare. “