BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 11 giugno 2011

Ms Fiamma Tricolore, le posizioni sui quesiti referendari

La Federazione Provinciale Irpina del MS Fiamma Tricolore in merito ai quattro quesiti referendari ribadisce:

in riferimento ai quesiti 1 e 2 ( scheda rossa e gialla sull’acqua)di sostenere il SI in quanto per noi la difesa dell’acqua  è un fatto morale  in quanto l’acqua è un bene primario . Sosteniamo convintamente il SI, ma non possiamo non riflettere sul fatto che dopo la Legge Galli i governi di centro destra  quanto quelli di centro sinistra  privatizzando le acque hanno fatto si che le amministrazioni locali amministrassero in malo modo  attuando un uso clientelare della proprietà pubblica. Su questo ci sarebbe  tanto da analizzare e da proporre in termini strettamente politici, ma ora siamo chiamati a pronunciarci sui quesiti e sosteniamo convintamente il principio della proprietà pubblica dell’acqua .

Sul quesito numero 3 sulla corrente elettrica nucleare  ( scheda grigia ) invitiamo i cittadini ad ASTENERSI sul quesito in merito . Consigliamo il non ritiro della scheda con la relativa richiesta di verbalizzazione dei cittadini ai  presidenti e segretari di seggio ).

Sul quesito numero 3 occorre riflettere senza demagogia da parte di tutti i movimenti politici :se è pur vero che l’attuale nucleare oltre ad essere  di vecchia generazione  imporrebbe di  comperare dalla Francia materie prime (uranio )in mano alle solite lobby,  impianti, e tecnologie, è altrettanto vero  che le energie rinnovabili pulite non coprirebbero mai più di un quarto dell’intero fabbisogno di energia nazionale . Riteniamo quindi che occorrerebbe sviluppare il processo di fusione nucleare fermo restando la possibilita di continuare a sviluppare ed utilizzare  le energie rinnovabili come tutt’ora accade. La Fusione Nucleare consiste nel fondere due nuclei leggeri per formarne uno pesante. Il processo è analogo a quello che avviene nel Sole e nelle stelle e potrebbe essere prodotto artificialmente anche sulla Terra.

Dalla fusione nucleare si ottiene un’enorme quantità di energia, dovuta al difetto di massa: una volta che i due atomi si fondono, la loro massa non è pari alla somma delle masse dei due nuclei, ma minore. La differenza tra la somma delle masse di partenza e la massa finale si è convertita in energia seguendo la legge di Einstein la quale afferma che l’energia prodotta è uguale alla massa per il quadrato della costante c(velocità della luce: 300.000 Km/s).
Gli elementi più idonei per la fusione sono gli isotopi dell’idrogeno(Deuterio e Trizio), che dalla loro fusione si formerebbe un atomo di elio ed un neutrone libero. L’importanza della Fusione non consiste solo nell’energia prodotta che risulta essere maggiore di quella della fissione nucleare, ma consiste nel fatto che è un energia pura ovvero i prodotti della fusione non sono radioattivi come quelli della fissione, inoltre l’idrogeno è un elemento che sul nostro pianeta si può trovare facilmente e con i minimi costi(si pensi al mare che ne è pieno).

Sul quesito numero 4 quello  sul legittimo impedimento ( scheda verde ) votiamo convintamente  SI perché, semplicemente,  la legge è uguale per tutti : uguale per tutti per i cittadini e politici. Politici  anche con incarichi nazionali rilevanti e d’impatto  che siano essi  di destra,  sinistra, o centro .