BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 22 ottobre 2018

MUGNANO. Allerta meteo, fake news sulla chiusura delle scuole. Paese in tilt. Ecco cosa è accaduto

Inizio di settimana concitato, e non poco, a Mugnano del Cardinale. L’allerta meteo manda in tilt il comune mandamentale per un post comparso sui social, rivelatosi poi fasullo, relativo alla chiusura delle scuole. Ma andiamo con ordine.

Nella serata di domenica, a seguito dell’allerta meteo sul territorio regionale emanata dalla Protezione Civile fino alle ore 22 del giorno 22 ottobre, ha determinato l’emanazione di una serie di ordinanze in più comuni (limitrofi e non) relative alle chiusure delle scuole per motivi di sicurezza. Fin qui nulla di strano.

Nella tarda serata di domenica a Mugnano del Cardinale, sul profilo Facebook dell’agente di polizia locale Andrea Isola, dove quest’ultimo in più occasioni pregresse ha fornito importanti notizie alla cittadinanza (pubblicando delibere e ordinanze a seconda dei casi, specie nell’emergenza idrica) compare un post (in cui non viene allegata alcuna delibera…) in cui viene avvisata la popolazione della chiusura delle scuole nella giornata di lunedì anche nel comune mandamentale.

Scoppia il tam tam mediatico: l’ordinanza del sindaco non c’è e nel paese ci si interroga relativamente al caso. Lunedì mattina, alla riapertura delle scuole, l’aspetto è surreale. Una percentuale degli alunni, ovvero tra coloro che avevano avuto l’opportunità di prendere nota del post sui social, non si sono recati a scuola; altri genitori, invece, non avendo visione dell’ordinanza, o quanto meno ricevuto comunicazioni ufficiali da parte degli amministratori, hanno cercato di avere utili delucidazioni al caso.

Di buon mattino della pubblicazione del post sono state subito chieste informazioni all’agente Isola che, dal canto suo, ha prontamente smentito la pubblicazione, rivelandosi completamente all’oscuro del tutto. Isolanon ha perso tempo, e rispetto ad una questione che ha creato contraccolpi non indifferenti sulla cittadinanza (e che avrebbe potuto assumere aspetti ancor più maggiori) si è recato presso il Comando della Compagnia dei Carabinieri di Baiano per sporgere denuncia contro ignoti. I militari guidati dal Capitano Candura hanno subito avviato le indagini per cercare di ricostruire la dinamica di quanto accaduto e di risalire agli eventuali responsabili della fakenews.

Nel corso della prima mattinata mugnanese, infine, si è preso atto della manomissione del lucchetto per impedire l’accesso al plesso del Liceo Scientifico di via Montessori. Gli addetti, in questo caso, hanno faticato non poco per garantire il regolare svolgimento delle lezioni. Il lavoro delle forze dell’ordine potrebbe essere mirato a stabilire un nesso tra i due episodi che hanno animato l’inizio settimana mugnanese.