BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 10 Giugno 2019

MUGNANO. Bilancio ok, la minoranza chiede di “cedere” la gestione dei beni

Con il voto favorevole della maggioranza a Mugnano del Cardinale è stato approvato il bilancio consuntivo dell’anno 2018. Dodici mesi che hanno segnato una gestione semestrale tra le due amministrazioni comunali succedutesi: quella del sindaco uscente (in carica fino allo scorso giugno) Nicola Bianco, e quella vincitrice delle elezioni guidata da Alessandro Napolitano.

Dall’analisi del documento contabile nel corso dell’assise è stata evidenziata la riduzione del disavanzo nel corso degli ultimi anni. I conti del comune mugnanese pur non essendo allarmanti, come da prassi non permettono distrazioni dal momento che l’ente dovrà sempre attenersi alle disposizioni normative vigenti.

Nel corso della discussione relativa all’approvazione del conto consuntivo, non sono mancate proposte politiche da parte della minoranza consiliare di “Nuova Alleanza Popolare” (che ha votato in maniera non favorevole). La consigliera Raffaella Conte ha proposto al comune di procedere alla concessione in gestione di alcuni beni che allo stato attuale costituiscono un onere per le casse dell’ente. Tra le diverse opzioni avanzate dalla consigliera c’è quella della concessione in gestione della villa comunale. La struttura del centro del paese nel corso degli anni ha sempre rappresentato una brutta gatta da pelare per le amministrazioni comunali succedutesi. La sua funzionalità è sempre stata al centro delle discussioni politiche. Oggi la villa comunale rappresenta sicuramente un peso, non solo economico e finanziario, per l’ente comune. Per procedere ad una sua rivalorizzazione la Conte in consiglio comunale ha proposto la strategia della gestione extra comunale.

Di qui a qualche settimana si conoscerà la decisione finale dell’amministrazione del sindaco Alessandro Napolitano che già nei mesi scorsi aveva preso in considerazione le sue soluzioni per cercare di dare nuova linfa alla struttura.