BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 14 Agosto 2019

MUGNANO. Guasto a tre condotte. E’ emergenza di Ferragosto

Situazione idrica sotto la lente d’ingrandimento in tutta l’Irpinia. A tenere banco la rottura di tre condotte nei comuni di Santo Stefano del Sole, Montoro e Volturara. Il caso sta interessando anche il comune di Mugnano del Cardinale che nella notte tra martedì e mercoledì ha registrato la chiusura temporanea dell’erogazione.




Un disagio non indifferente, nel clou dell’estate che, ovviamente, tiene tutti con il fiato sospeso. La rottura delle tre pompe in questione sta generando, inevitabilmente, una serie di ripercussioni da non sottovalutare. Presso l’acquedotto di Cassano, infatti, il livello delle risorse idriche a disposizione da dispensare per l’Irpinia scende di circa trenta centimetri al giorno. Discorso analogo anche per i comuni di destinazione, tra cui Mugnano del Cardinale, che ha dovuto conformarsi alla direttiva dell’Alto Calore per non pregiudicare il fabbisogno della popolazione nel corso della giornata.

La situazione legata alla mini crisi idrica in atto è in costante evoluzione. L’Alto Calore segue da vicino l’evolversi dei lavori per il ripristino delle tre condotte ed evitare una ulteriore turnazione nei prossimi giorni di festività.

Così come annunciato dagli esperti all’inizio dell’estate, la crisi per il periodo di Ferragosto è stata rispettata. Ora con il lavoro e il tener sotto controllo la situazione si cercherà di ridurre al minimo i disagi per le popolazioni coinvolte. La notte scorsa, oltre Mugnano del Cardinale, altri ventinove comuni della gestione Alto Calore hanno fatto i conti con i rubinetti a secco.

Ciò che accadrà nella giornata odierna, e nella notte tra il 14 e il 15 agosto, lo scopriremo solamente nelle prossime ore.