BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 14 Aprile 2019

MUGNANO. Il sogno di Napolitano: una cittadella scolastica. Ecco come

MUGNANO. Il sogno di Napolitano & C.: una nuova cittadella scolastica. Ecco come

Infrastrutture scolastiche, l’amministrazione comunale di Mugnano del Cardinale pensa ad un rinnovamento totale. In piazza Umberto I sono giorni cruciali. L’esecutivo guidato dal sindaco Alessandro Napolitano tiene costantemente aperti i contatti con la Regione Campania al fine di risolvere all’annosa situazione di emergenza.

La scorsa estate l’amministrazione mugnanese ha varato la sua prima strategia-tampone chiudendo la sede storica delle scuole medie di via Montessori, trasferendo le lezioni nel plesso centrale dell’Istituto Comprensivo “Alessandro Manzoni” in via Montevergine.

Una situazione destinata a perdurare in attesa che proprio tra il comune di Mugnano del Cardinale e la Regione Campania si definiscano le varie situazioni pendenti.

L’ente mugnanese lo scorso luglio presentava due progetti. Entrambi, esattamente quello di abbattimento e ricostruzione sia dall’edificio delle scuole medie, sia quello della palestra, sono risultati ammissibili a finanziamento. In attesa del decreto di convalida dei finanziamenti, le due istanze sono posizionate, rispettivamente, al 17esimo e 32esimo posto in graduatoria (progetti da 2,3milioni per la scuola media, e da 2,1 per la palestra).

Ma non è tutto, perché Napolitano e la sua amministrazione comunale stanno ragionando con la Regione Campania per ottenere una vera e propria azione travolgente dal punto di vista politico. Piazza Umberto I punterebbe a recuperare anche il progetto di ulteriori 2,3 milioni concessi dalla Regione Campania nel lontano 2009 (sempre per l’edificio di via Montessori) e che non sono mai stati spesi. Per evitare il rischio di veder disperdere tale opportunità, Napolitano e i suoi stanno negoziando per impegnare tale somma per l’abbattimento e la ricostruzione dell’edificio che attualmente ospita le lezioni del Liceo Scientifico sempre a via Montessori.

Un progetto decisamente ambizioso, quello dell’esecutivo mugnanese che con i totali 6,8milioni di euro punterebbe a creare una cittadella scolastica vera e propria. Una vera e propria rivoluzione che darebbe risultati importantissimi a cominciare dall’efficienza qualitativa dei plessi. Non resta che attendere…