BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 12 gennaio 2019

MUGNANO. La morte di Alessio, il sindaco Napolitano: “Ho perso un fratello minore”

Ho perso un fratello minore, sono pietrificato“. Il sindaco di Mugnano del Cardinale Alessandro Napolitano è scosso per la morte di Alessio Sanseverino. “Ci sentivamo sempre, quando ci incontravamo ci confrontavamo su diversi argomenti, mentre in alcuni casi ci confidavamo. Era un rapporto bellissimo quello che negli anni si era instaurato tra noi due. Di Alessio conservo un ottimo ricordo. Oggi siamo tutti un po’ poveri, ci ha lasciati un’anima buona che amava la vita più di ogni altra cosa“.

Negli ultimi giorni Napolitano era in contatto con il giovane 35enne. “Giovedì mattina, nel giorno della Festa del Maio, lo incontrai mentre si recava proprio all’ospedale Moscati per sottoporsi agli accertamenti. Venerdì sera, invece, mi informai delle sue condizioni e inizialmente mi fu riferito che era tutto ok. Dopo qualche minuto squillo’ nuovamente il mio telefono e mi comunicarono la triste notizia. Ho faticato a crederci, ma purtroppo la realtà ci ha posto di fronte ad una gravissima perdita per tutti noi. Alessio era un ragazzo solare, e soprattutto era diventato un amico di tutti. Mugnano oggi piange un suo figlio, io piango un fratello minore“.

Il pensiero di Napolitano è per i parenti del giovane 35enne. “In un momento difficile e duro come questo, il mio pensiero e la mia vicinanza è tutto per i suoi cari: per la madre, per il fratello e la sorella, e tutte le famiglie che stanno vivendo momenti terribili per la perdita di questa giovane vita. Un abbraccio va anche a Carmelina Sanseverino, il nostro vicesindaco, colpita anch’essa da questo lutto in quanto cugina. In questo momento mi rincuora il fatto che Alessio ha avuto la possibilità di riabbracciare il suo idolo, suo padre Angelo, che qualche anno fa ci ha lasciati generando anch’egli un vuoto nella nostra comunità ed in particolar modo nel mondo del sociale“.