BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 6 Novembre 2019

MUGNANO. Le nuove direttive per i locali pubblici: pugno duro del sindaco Napolitano

Esercizi pubblici e circoli privati, arriva la stretta dell’amministrazione comunale di Mugnano del Cardinale. Con un’apposita ordinanza sottoscritta nei giorni scorsi, il sindaco Alessandro Napolitano ha varato un vero e proprio codice comportale al quale devono rigorosamente attenersi i proprietari dei locali. Una nuova disciplina che riguarda gli orari di apertura, chiusura, la somministrazione delle bevande e, infine, anche la diffusione di musica all’interno dei locali.

Cominciando dagli orari di apertura e chiusura delle attività di somministrazione di alimenti e bevande, il sindaco interviene “al fine di assicurare un’adeguata funzionalità dei pubblici esercizi, nonché dei circoli privati che effettuano somministrazione, al contempo avendo riguardo al rispetto della quiete pubblica e della sicurezza pubblica, in particolare per le problematiche connesse alla somministrazione di alcolici, alla materia dell’inquinamento acustico e ambientale, ed in particolare alla salute e incolumità delle persone”.

L’azione della fascia tricolore nasce in seguito alle “continue lamentele dei cittadini dimoranti in prossimità dei pubblici esercizi e dei circoli privati riguardanti componenti degli avventori non consoni al luogo e all’orario, i quali uscendo dai locali non rispettano le più elementari norme comportamentali, igieniche e di decoro urbano”.

Nel mirino di Napolitano finiscono anche le modalità di musica: pertanto vi è “la necessità che i piccoli trattenimenti musicali osservino precise disposizioni in termini di orario, poiché pervengono ripetute segnalazioni, da parte dei cittadini, di disturbo della quiete pubblica, soprattutto nelle ore notturne, per l’emissione sonora e per il comportamento poco civile di alcuni avventori, i quali pare non rispettano le più elementari norme comportamentali, igieniche e di decoro urbano”.

Il sindaco Napolitano, relativamente alle attività di somministrazione di alimenti e bevande ha ordinato i seguenti orari di apertura: nella fascia oraria tra le 05:00 e le 01:00 per il periodo in cui l’ora solare con possibilità di proroga della chiusura di un’ora nel periodo natalizio (dal 7 dicembre al 7 gennaio) o per particolari ricorrenze che dovessero determinare un afflusso notevole di persone in altre giornate; apertura nella fascia oraria tra le 05:00 e le 02:00 dopo la mezzanotte per il periodo in cui vige l’ora legale con possibilità di proroga della chiusura per particolari ricorrenze che dovessero determinare un afflusso notevole di persone in altre giornate.

Con la nuova ordinanza viene abrogato l’obbligo della chiusura settimanale. Per gli esercenti sarà obbligatorio comunicare gli orari (e l’eventuale chiusura settimanale) al comune.

Tornando alla musica nei locali, nel centro abitato, per motivi di ordine pubblico, le attività di diffusioni devono esaurirsi entro le ore 01:00 nel periodo estivo ed entro le ore 24 in quello invernale.

Per quanto riguarda le bevande è imposto il divieto a tutti i rivenditori di vendere al pubblico per un consumo esterno al locale in contenitori in vetro al fine di evitare pericoli alla pubblica incolumità derivante da un improprio smaltimento dei medesimi contenitori. Per i proprietari dei locali mugnanesi scatta anche l’obbligo di rimuovere carte, bottiglie, lattine e quant’altro contribuisce a rendere indecoroso l’aspetto esterno del locale e delle sue immediate vicinanze.

Per i trasgressori previste sanzioni fino a mille euro.