BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 8 novembre 2018

MUGNANO. Pubblica illuminazione, c’è il nuovo progetto. Napolitano “chiama” la Regione…

Mettere mano alla pubblica illuminazione ha rappresentato uno degli obiettivi preminenti dell’amministrazione comunale di Mugnano del Cardinale. Il sindaco Alessandro Napolitano e la sua squadra di governo non hanno perso tempo e nelle scorse ore hanno licenziato, in una apposita riunione di giunta comunale, un nuovo progetto. A farsi carico dell’istanza l’assessore al patrimonio Grazia De Stefano che ha seguito passo dopo passo tutto l’iter. Il nuovo progetto della pubblica illuminazione mugnanese “costa” circa 750mila euro e prevede una totale riqualificazione, messa a norma e ammodernamento tecnologico.

L’illuminazione mugnanese da diversi anni presenta numerose crepe. Nonostante i lavori di manutenzione svolti a più riprese, la situazione resta sempre molto delicata tant’è che i black out rappresentano praticamente una costante. Specie in occasioni di forti temporali quando l’impianto, datato e non pronto per far fronte alle esigenze attuali del paese in quanto risalente a diversi decenni fa, va completamente in tilt. Una situazione di disagio, insomma, che presto i cittadini di Mugnano del Cardinale potrebbero non vivere più perché il sindaco Napolitano e la sua squadra, immediatamente dopo l’approvazione del suddetto progetto, si sono già adoperati per candidarlo ad un finanziamento della Regione Campania. Nel mirino degli amministratori mugnanesi vi è l’avviso del Por Campania F.E.S.R. 2014/2020 “Energia Sostenibile” che all’obiettivo 4.1 prevede la “Riduzione dei consumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche o ad uso pubblico e residenziali o non residenziali e integrazione di fonti rinnovabili”, un “Avviso Pubblico per la selezione di progetti esecutivi immediatamente cantierabili predisposti per la riduzione dei consumi energetici negli edifici pubblici, nelle strutture pubbliche, nell’edilizia pubblica , per l’installazione dei sistemi di produzione di energia di fonte rinnovabile e l’adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica presenti in Regione Campania”.