BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 9 gennaio 2019

MUGNANO. Sacro, profano e novità: attesa per il ritorno del Maio di Santa Filomena

Attesa spasmodica a Mugnano del Cardinale per lo svolgimento del rito del Maio in onore della nascita di Santa Filomena. Le squadre dei devoti sono già pronte per dar vita alle celebrazioni di giovedì dieci gennaio che, come da tradizione, cominceranno all’alba per concludersi poi a serata inoltrata.

IL PROGRAMMA. Il primo appuntamento della giornata festiva mugnanese è previsto proprio di buon mattino quando il Rettore del Santuario di Santa Filomena Don Giovanni Braschi celebrerà la santa messa. Subito dopo è prevista la benedizione dei mezzi e degli attrezzi per lo svolgimento del Maio nell’antistante piazza Umberto I. La giornata di giovedì i fedeli mugnanesi la trascorreranno nelle colline circostanti del paese (San Pietro, Litto e rifugio Santa Filomena su tutte) consumando piatto della tradizione locale. Nel pomeriggio, invece, prevista la sfilata dei sette tronchi d’albero (tagliati come da consuetudine il sei gennaio) che partirà da via San Liberatore, attraverserà la strada Nazionale, salirà per Viale De Lucia e si concluderà in piazza Umberto I.

ORDINE PUBBLICO. Rigorose le misure di sicurezza predisposte per lo svolgimento del culto arboreo. La macchina organizzativa appositamente allestita tra il comune di Mugnano del Cardinale, la Compagnia dei Carabinieri di Baiano, il Corpo Forestale, l’Anas, la polizia locale, le diverse associazioni operative e il Comitato organizzatore dell’evento, ha permesso di stipulare un vero e proprio decalogo comportamentale. Come da qualche anno a questa parte è bandito non solo lo sparo di botti proibiti, ma anche di consumare alcolici. Su autorizzazione dell’Anas la strada Nazionale sarà interdetta alla circolazione dalle ore 17:30 alle ore 19:30. Il lavoro delle autorità predisposte farà si che il traffico venga deviato sull’arteria secondaria.

I GIOVANI. Il nuovo volto della festa del Maio di Santa Filomena è rappresentato dall’avvicinamento delle giovani generazioni. Grazie alle nuove normative in vigore, infatti, da qualche anno anche i più piccoli partecipano con allegria e divertimento alla manifestazione che si svolge in paese. Per l’edizione del 2019 sono diverse le coreografie appositamente ideate durante tutto il tragitto.