BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 13 Maggio 2022

NOI PER BAIANO. Il “ritorno” di Michele Colucci: “Paese a pezzi, reagiamo”

Cinque anni ai box dopo una lunga militanza da amministratore. Michele Colucci riaffila le armi. Motivazioni importanti per lui che nel 2012 ha sfiorato la fascia tricolore di Baiano (fu sconfitto da Enrico Montanaro). Nel suo lungo corso da amministratore ha ricoperto tutti gli incarichi. Una lunga esperienza, la sua, da provare a sfruttare per dare impulso all’eventuale amministrazione che verrà.

Michele Colucci, come nasce la volontà di ricandidarsi?

“Lo stato del paese, nel corso degli ultimi anni, è regredito. Baiano non ha effettuato nessun passo in avanti. Ho sofferto davvero molto per questa spiacevole condizione che persiste, ma al tempo stesso ho trovato la forza per ricaricarmi per rimettermi in discussione. Sono pronto, per questo motivo, a fornire il mio valido contributo per rilanciare le potenzialità di questo paese. Consapevole delle grandi responsabilità che ci attenderanno in caso di vittoria, non farò mancare il mio supporto alla nuova compagine amministrativa che fino a questo momento ha svolto un grande lavoro, e che ora è pronta a condurre una campagna elettorale nel migliore dei modi, confrontandosi con i cittadini sui reali problemi del paese”.

Perché ha deciso di essere accanto allo schieramento di Emanuele Litto “Noi per Baiano”?

“L’operato dell’amministrazione comunale uscente ha deluso un po’ tutti. Con il nostro candidato sindaco abbiamo avuto modo di confrontarci preliminarmente e di trovare una totale condivisione sugli obiettivi da raggiungere. Quando mi è stata chiesta l’adesione, ecco, non ho esitato più di tanto, perché ho intravisto motivazioni importanti nell’interesse collettivo. Un progetto importante, quello che è stato predisposto e che sicuramente potrà permettere a Baiano di cambiare marcia. Le elezioni di quest’anno rappresentano per davvero un’opportunità unica, e l’elevato senso di maturità di tutte le parti in causa che hanno deciso di scendere in campo nel percorso unitario lo dimostra”.

Da che punto siete disposti a ripartire.

“In questo momento la necessità è quella di cominciare a costruire un qualcosa di importante dal punto di vista amministrativo, cercando di intervenire immediatamente sul sociale. A Baiano questo settore, purtroppo, negli ultimi anni è stato fortemente condizionato, ora necessita di essere ripreso adeguatamente in considerazione, e rilanciato. D’altronde a questa tematica, già in occasione delle prime precedenti apparizioni in consiglio comunale, ho dedicato molto tempo dell’operato amministrativo. Di certo rispetto a qualche tempo fa la situazione è mutata, ma con l’impegno, la passione e la responsabilità che mi hanno sempre contraddistinto sono sicuro che riusciremo ad incedere per dare un nuovo volto a questo paese”.

I punti di confronto in questa campagna elettorale si preannunciano davvero tanti.

“E’ proprio così in ragione delle numerose incompiute di chi non è riuscito a dare un indirizzo preciso al paese. Noi siamo pronti a confrontarci su tutto, facendoci garanti di un nuovo approccio nella gestione della res pubblica. Metteremo in campo tanto amore per il paese, riportando i cittadini al centro dei processi decisionali, coinvolgendoli in tutte le iniziative, attività, ed ogni altra azione che l’amministrazione comunale porrà in essere. Purtroppo il loro allontanamento dalla vita del paese, nel corso degli anni, e non solo per gli effetti della pandemia, rappresenta un brutto campanello d’allarme”.

Che campagna elettorale condurrà Michele Colucci?

“Innanzitutto sono molto tranquillo e curioso di interfacciarmi con tutto l’elettorato. I primi approcci sono stati molto confortanti perché ho intravisto una reale voglia di cambiamento nella popolazione. Di qui in avanti non mi sottrarrò al confronto con i cittadini perché è dalla fase di ascolto che cominciano a crearsi i presupposti per una squadra amministrativa vincente e produttiva”.