BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 9 Luglio 2021

Pallini incontra Giordano per l’impiego dei percettori del RdC

Terzo appuntamento istituzionale sullo stato di attuazione del reddito di cittadinanza nei Comuni irpini: questa mattina la deputata del Movimento 5 Stelle Maria Pallini, accompagnata dalla consigliera Chiara Motta, ha incontrato il sindaco di Monteforte Costantino Giordano per fare il punto sui Progetti Utili alla Collettività in cui impiegare i percettori della misura economica.

“E’ stato un confronto importante – dichiara la parlamentare avellinese – sebbene il primo cittadino abbia dichiarato che, a fronte di oltre 200 persone beneficiarie del rdc, soltanto 13 siano quelle individuate dal Consorzio dell’Ambito Territoriale Sociale A02 che saranno coinvolte in 5 PUC in fase di avvio. I progetti sono stati già approntati: devono prendere il via e riguarderanno attività da porre in essere in campo ambientale, sociale e culturale. Sono state espletate le procedure di selezione e verifica dei requisiti. Manca solo partire”.

“Ho, tuttavia, invitato il sindaco a fare di più affinché tutti i percettori riescano ad essere impiegati in progetti di pubblica utilità al servizio della propria comunità. E’ questa la finalità del provvedimento e non è più procrastinabile l’avvio della seconda fase che riguarda proprio l’utilizzo delle risorse umane. Adesso tocca alle amministrazioni comunali. Altro che riformare il reddito di cittadinanza come vorrebbe qualcuno di Confindustria”, incalza Pallini.

“Inoltre, il sindaco Giordano ha tenuto a ribadire che la sua amministrazione è attenta al problema del Fenestrelle. Tematica per la quale c’è un rinnovato interesse che dovrebbe dar vita alla predisposizione e realizzazione di Piano regionale per il Parco del Fenestrelle. Serve la volontà politica da parte di tutti affinché questo intento nelle sedi istituzionali preposte si concretizzi nel rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini. Il M5S di Monteforte con Chiara Motta non sta facendo mancare il suo contributo”, conclude la deputata.