BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 10 novembre 2018

PARCO AQUILONE-CAROTENUTO 3-3. Mugnanesi ripresi a tempo scaduto

PARCO AQUILONE-CAROTENUTO 3-3

Parco Aquilone: Boglione, Acone, Ferrara, Giannattasio, Picardi, Colella, Sisomo, Di Crola, Russo, Renza, Limone.
A disposizione: Mauro, Manneh, Narciso, Jallow, Atikan, Kourouma, Menna, Valentino.
All. Antonio Iandolo

Carotenuto: Napolitano A., Napolitano A., Rega, Napolitano S., Barbarisi, Colucci, Auriemma, Candela, Isola, Caverni, De Stefano.
A disposizione: Rozza,Napolitano A., Piazzola, Prezioso, De Lucia, Ferullo, Quadro, Schettino
All. Michele Napolitano

Ammonizioni: Napolitano S.(C), Quadro(C), Ferrara(P), Colucci(C), Giannattasio(P)

Espulsioni: 40’st Picardi(P) per doppia ammonizione

Reti: 18’pt Candela(C), 32’pt Sisoho(P) rig., 45’pt Renza(P), 8’st Napolitano S.(C), 16’st De Stefano(C), 30’st Picardi(P)

Termina tre a tre la gara tra Parco Aquilone e Carotenuto, in quel di Cesinali. Match spettacolare e rocambolesco, che i rossoneri hanno rischiato di vincere. La malasorte e qualche errore d’ingenuita hanno impedito ai mandamentali di portare a casa i tre punti. Il match si sblocca dopo soli diciotto minuti. Candela, dalla distanza, fa partire un destro che, con la complicità del portiere avversario, s’insacca in rete. Papera di Boglione, dunque, e Carotenuto in vantaggio. Gli ospiti provano ad amministrare il vantaggio, ma alla mezz’ora Limone viene frenato in area di rigore da Stefano Napolitano. Per l’arbitro é calcio di rigore e ammonizione. Dagli undici metri va Sisomo, che non sbaglia. Ristabilito il punteggio, sul finire del primo tempo il Parco Aquilone passa in vantaggio. Da calcio piazzato, Renza raccoglie un cross e di testa infila Napolitano. Si ribalta il punteggio. Nella ripresa, il Carotenuto entra in campo motivato. All’ottavo minuto, in una mischia nell’area di rigore dei padroni di casa, Stefano Napolitano ha la meglio e a pochi passi dalla porta non fallisce. Il Carotenuto pareggia. Gli uomini di Napolitano, spinti dall’entusiasmo, iniziano ad assediare gli avversari, e al quarto d’ora arriva il gol del tre a due. De Stefano, dinanzi al portiere, con un destro rasoterra infila in rete. Il numero nove rossonero si sblocca, firmando la prima marcatura stagionale. Ad un quarto d’ora dalla fine, però, arriva la beffa per gli ospiti. Sempre da punizione, Russo mette in mezzo e, con la complicità del portiere nell’uscita, trova Picardi. Il difensore realizza e riporta il match sul punteggio di parità, che resterà medesimo sino al triplice fischio finale.