BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 20 Maggio 2020

Pratola Serra, finanziamento e avvio gara per la bonifica di “Saudelle”

Importante risultato per l’Amministrazione Comunale di Pratola Serra. Avviata la gara per la bonifica del sito di Località Saudelle di Sotto. L’iter procedurale viene attivato dall’Amministrazione Comunale a partire dal Dicembre 2016. Con delibera di Giunta Comunale n. 142 del 12 Luglio 2018, l’Amministrazione Comunale approva e firma un protocollo di Intesa con la Regione Campania aderendo al Patto per lo sviluppo della Regione Campania. La Regione si avvale del supporto di INVITALIA, ed è notizia di ieri, che la suddetta agenzia ha pubblicato la gara per la progettazione integrata e coordinata per la realizzazione delle opere di bonifica del territorio campano.

L’intervento si inserisce nell’ambito degli investimenti pubblici previsti dal Patto per la Campania, e si aggiunge ai due bandi già pubblicati , il primo per la rimozione di rifiuti nel Comune di Napoli e il secondo per la caratterizzazione ambientale di tre aree nella Terra dei Fuochi.

La gara è articolata in quattro lotti funzionali dal valore complessivo di € 4.700.000,00. L’intervento a favore del Comune di Pratola Serra è inserito nel Lotto 4:

– il Lotto 1 riguarda gli interventi di messa in sicurezza della falda dell’Area Vasta “Lo Uttaro” all’interno dell’ASI di Caserta, per un importo a base d’asta di circa 400 mila euro;

– il Lotto 2 prevede la bonifica della discarica abusiva “Cava Monti” a Maddaloni (CE), oggetto di attività illecite di sversamento di rifiuti anche pericolosi, per un importo a base d’asta di oltre 940 mila euro;

– il Lotto 3 è relativo alla bonifica di due discariche abusive a Villa Literno (CE), una confinante con l’altra, per un importo a base d’asta di oltre 1,56 milioni di euro;

– il Lotto 4 riguarda gli interventi di messa in sicurezza di undici siti di stoccaggio temporaneo di RSU, risalenti al periodo di gestione emergenziale dei rifiuti e dislocati nei comuni di Battipaglia (SA), Centola (SA), Castel San Lorenzo (SA), Marcianise (CE), Sessa Aurunca (CE), Montefalcione (AV), Pratola Serra (AV), Casandrino (NA) ed Ercolano (NA), per un importo a base d’asta di oltre 1,83 milioni di euro.

Il modello di governance del processo di bonifica messo in atto vede la Regione intervenire, con il supporto di Invitalia, in soccorso dei comuni impossibilitati a realizzare l’intervento, fornendo le risorse tecniche, amministrative e finanziarie necessarie all’attuazione della bonifica.

Nel panorama delle bonifiche operate dalla Pubblica Amministrazione, è una delle prime occasioni di progettazione integrata e coordinata, gestita secondo l’approccio del project management. L’operatore selezionato curerà infatti, sotto la regia della P.A., l’intero ciclo di progettazione delle opere:

a) progettazione ed esecuzione delle indagini integrative a supporto della progettazione della bonifica;

b) redazione del Progetto di Fattibilità tecnico ed economica, del Progetto Definitivo, del Progetto Esecutivo;

c) Direzione dei Lavori e Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione [servizio opzionale].

La scadenza è fissata per il 25 giugno 2020. Tutti i dettagli sono disponibili sulla piattaforma gare e appalti di Invitalia.

La notizia di oggi rappresenta un risultato di grande importanza per la comunità di Pratola Serra”, commenta il Sindaco Emanuele Aufiero. “Risultato fortemente voluto e perseguito, con grande impegno e abnegazione, dall’Amministrazione Comunale”.