BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 7 novembre 2018

PROVINCIA. Alto Calore, Biancardi incontra Ciarcia: “Sul passivo decideremo in consiglio…”.

Faccia a faccia tra il sindaco di Avella Domenico Biancardi e il numero uno dell’Alto Calore Michelangelo Ciarcia. Il presidente della Provincia di Avellino ha fatto il punto della situazione con l’ente che gestisce le risorse idriche in Irpinia. Un confronto molto costruttivo che ha permesso di prendere in esame diverse questioni. “Le valutazioni – tiene a precisare Biancardi – è doveroso farle in consiglio provinciale e nell’assemblea dei sindaci che presto terremo. Rendiconterò a tutti di quanto emerso dall’incontro ed insieme decideremo come rapportarci”.

Da Ciarcia, Biancardi ha preso atto della delicata situazione economica dell’ente di Corso Europa. A cominciare dal passivo di circa 140milioni di euro e del piano di rientro che dovrà passare per le quote che dovranno versare i comuni e anche la Provincia (circa 2,2milioni di euro). Una questione decisamente intricata che porterà Biancardi ad approfondire la questione con i sindaci e, successivamente, in un nuovo incontro con l’amministratore delegato dell’Alto Calore Michelangelo Ciarcia.

Intanto restando in tema “idrico” giovedì si riunirà il consiglio di distretto Irpinia – Sannio per l’approvazione dei progetti per la prima tranche dei sessanta milioni di euro che la Regione Campania ha garantito all’Alto Calore per centoventisei progetti complessivi. Quelli che hanno superato la prima graduatoria valgono venti milioni e sono stati giudicati i più urgenti. Gli altri progetti riguardano il rischio frane, l’acquedotto esterno, e il monitoraggio da remoto. Alla riunione del consiglio parteciperà Fulvio Bonavitacola.