BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 16 Luglio 2020

PROVINCIA. Debiti con Irpiniambiente, Biancardi ai comuni: “E’ tempo di pagare…”

Debiti con Irpiniambiente, il presidente della Provincia Domenico Biancardi striglia i comuni. Nelle ultime ore la fascia blu di palazzo Caracciolo ha chiesto il pagamento degli emolumenti nei confronti della partecipata che si occupa della gestione del ciclo dei rifiuti. Numerose le fatture per il servizio prestato non onorate dai singoli enti, e che ammontano complessivamente a 47milioni di euro. “Con una grande campagna di determinazione e comunicazione abbiamo deciso di sensibilizzare i comuni ai pagamenti, chiedendo loro di mettersi quanto prima in regola con il pagamento del servizio prestato. Quello tra Irpiniambiente e i comuni – spiega Biancardi – dovrebbe essere un rapporto normale, ma invece gli enti non appena incassata la Tari non ottemperano al pagamento per il servizio ottenuto. Ciò rappresenta anche una mancanza di rispetto nei confronti di chi, invece, onora i canoni in maniera puntuale. Quindi nei confronti dei comuni inadempienti ci saranno delle azioni. Ci saranno ravvedimenti solo nei confronti di coloro che faranno registrare qualche piccolo ritardo, oppure metteranno a punto un piano di rientro”.

Tra le possibilità di portare in cassa buona parte dei crediti vantati, Biancardi ricorda che “molte amministrazioni comunali che hanno fatto domanda per accedere ai fondi del Decreto Liquidità dall’autunno potrebbero avere somme importanti a loro disposizione che, grazie al passaggio del debito alla Cassa Depositi e Prestiti, potrebbe portare risorse per circa 15-20 milioni di euro”,

La situazione di Irpiniambiente resta comunque fortemente attenzionata “anche perché – rimarca il presidente della Provincia – a breve ci sarà l’affidamento della gestione del ciclo dei rifiuti e Irpiniambiente potrebbe presentarsi con un fardello troppo pesante come quello dei 47 milioni di euro che deve incassare”.