BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 26 Settembre 2020

QUADRELLE. Dopo la vittoria per Rozza i complimenti arrivano anche da Bruxelles

Fioccano le congratulazioni per il sindaco di Quadrelle Simone Rozza. Dopo la rivincita elettorale di martedì pomeriggio che lo ha riportato alla guida del paese esattamente un anno dopo le dimissioni contestuali di sei consiglieri comunali, per la fascia tricolore del piccolo comune mandamentale è pervenuta una lettera direttamente dal Parlamento Europeo.

Il mittente è l’europarlamentare Aldo Patriciello. “Ho appreso la notizia della tua elezione e ritengo istituzionalmente doveroso, in qualità di Eurodeputato di questo territorio, esprimerti le mie più sincere felicitazioni”.

Rozza, nel corso della sua prima esperienza da sindaco, aveva avuto modo di partecipare ai lavori del Parlamento Europeo a Bruxelles, proprio in compagnia di Patriciello, in un’esperienza decisamente importante e formativa che permise di focalizzare l’attenzione sulle prospettive per gli enti locali ed in particolar modo per le aree interne. Già in quella circostanza ci fu ampio ascolto e confronto da parte di Patriciello che ha sempre seguito con attenzione non solo le vicende amministrative e politiche del comune di Quadrelle, ma anche di tutti gli altri luoghi del Mandamento Baianese.

Occorre sviluppare – ricorda Patriciello nella missiva al neo sindaco di Quadrelle – maggiori sinergie che consentano agli enti locali di partecipare alle numerose opportunità che l’Unione Europea mette a disposizione”. L’eurodeputato indica anche la strada da seguire: “Dal Programma “Europa Digitale” al “Gemellaggio Europeo tra comuni”, da “Horizon Europe” alla nuova programmazione di “Fondi Strutturali”, occorre predisporre delle idee progettuali capaci di drenare nuove risorse e di diversificare le ormai “classiche” fonti di reddito municipale”.

Patriciello conclude la sua lettera con un auspicio: “Insieme possiamo contribuire al rilancio economico e sociale del Mezzogiorno. Nell’augurarmi di poter condividere istituzionalmente questo percorso, ti auguro buon lavoro”.