BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 12 Maggio 2020

QUADRELLE. Isola: “Persone intelligenti e capaci per riprendere in mano il paese”

Il clima politico amministrativo riprende quota a Quadrelle. Elezioni a luglio, riferimenti territoriali e questioni preminenti per la comunità locale sono già all’apice dell’agenda dell’ex sindaco del piccolo centro mandamentale, nonché consigliere comunale uscente, Salvatore Isola.

L’analisi dell’esponente politico locale parte, inevitabilmente, dall’ipotesi del ritorno alle urne il prossimo luglio. “Credo che allo stato attuale, tenuto conto anche del rodaggio della nuova fase che segue il lock down a causa del Coronavirus, sia impossibile decretare lo svolgimento delle elezioni nel giro dei prossimi sessanta giorni. Del resto il governo nazionale ha già decretato lo slittamento delle consultazioni al prossimo autunno e non credo che possa esserci un cambio di rotta”.

Nel frattempo l’analisi è proiettata sulle elezioni regionali. Il pensiero di Isola è sulla falsa riga dell’amico politico, sindaco di Benevento ed ex Guardasigilli, Clemente Mastella. “Il Governatore De Luca, alla luce delle scelte all’insegna della fermezza con cui ha improntato la gestione in Campania nell’emergenza Coronavirus, ha dalla sua un risultato a favore. Le vere difficoltà sono per un centro destra che ha perso tutta la sua forza e che in provincia di Avellino è praticamente morto. Una politica, quella portata avanti negli anni, che ha visto proprio i riferimenti locali abbandonati al proprio destino. Il venir meno del fare politica con i territori ha sancito una netta frattura, che si fa sempre più incolmabile. Ben venga, quindi, una rappresentanza locale a livello regionale che è la migliore che possiamo avere, e che permette di essere un riferimento per i territori nell’ottica della risoluzione delle problematiche”.

In ambito comunale, anche in questo caso, Isola sembra avere le idee chiare. “I problemi che abbiamo avuto modo di vivere in occasione dell’emergenza Coronavirus hanno evidenziato l’abbandono totale del comune di Quadrelle, che si è mostrato privo di un riferimento amministrativo. In quella fase è stato il peggior danno che la popolazione potesse ricevere. Ora – puntualizza l’ex sindaco – è il momento di riprendere in mano l’azione amministrativa di questo paese con persone intelligenti e capaci, che hanno riferimenti in ambito regionale e nazionale”.

Sulle ultime questioni incombenti in paese, Isola rimarca: “Per quanto riguarda il discorso idrico, che vedrà il nostro comune fare i conti con una già annunciata emergenza idrica nel corso dell’estate, ritengo che abbia rappresentato un fallimento la politica di condividere congiuntamente la strada verso la creazione e gestione del nuovo pozzo. Non mi stancherò mai di ripetere che la soluzione più opportuna per le esigenze del nostro comune sarebbe stata quella del progetto di autonomia relativo alla creazione di un nuovo serbatoio comunale. Discorso analogo per la questione della gestione dei rifiuti solidi urbani. Noi – conclude Isola – continuiamo a ribadire la necessità di uscire da Irpiniambiente e dare via ad un servizio autonomo che dia maggiori risparmi alla cittadinanza”.