BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 20 Luglio 2019

QUADRELLE. Ritrovato Fiordelisi, è ricoverato a Napoli

Giovanni Fiordelisi è stato ritrovato ma le sue condizioni sono gravi. Il 65enne di Quadrelle, ex agente penitenziario, è ora ricoverato presso l’ospedale “Cardarelli” di Napoli.

Il ritrovamento è avvenuto intorno alle ore sedici. Dopo una mattinata di intense ricerche l’uomo è stato individuato da alcuni passanti in un fondo agricolo non distante dalla sua abitazione, in prossimità del torrente Rio Secco. Le condizioni sono apparse subito difficili. I soccorsi tempestivi, però, hanno evitato la fine del 65enne. Quando è stato scoperto dai passanti Giovanni Fiordelisi (conosciuto in paese come “Giannino”) era ancora vivo. Il suo cuore batteva. Sul posto giungevano gli operatori del 118 e del CNSAS di Napoli che, una volta raggiunto l’uomo, e preso atto del battito del cuore, procedevano a prestargli le prime cure del caso. Successivamente sul posto è sopraggiunto l’elisoccorso che ha trasportato Fiordelisi al “Cardarelli” di Napoli. Un’equipe specializzata di medici ha prestato le cure di primo soccorso all’uomo anche durante il volo.

I Carabinieri di Baiano guidati dal Capitano Gianluca Candura, presenti sul posto con diversi mezzi e che hanno gestito una situazione non facile dal punto di vista dell’ordine pubblico nella zona, stanno ricostruendo diversi aspetti per cercare di far luce su quanto accaduto dalla mattinata di sabato. Sul posto anche il sindaco di Quadrelle Simone Rozza. Le ricerche di Giovanni Fiordelisi erano scattate di buon mattino. Anche un elicottero del soccorso alpino si era messo in volo per cercare di individuare l’uomo. Sui social numerosi erano stati gli appelli di amici e conoscenti.

Un bollettino medico rispetto alle condizioni del 65enne verrà diramato, con ogni probabilità, nel corso della serata.