BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 13 Settembre 2021

QUADRELLE. Sette anni fa l’ordinazione sacerdotale di Don Alberto Napolitano

Ricorre oggi il settimo anniversario dall’ordinazione sacerdotale del parroco Don Alberto Napolitano di Quadrelle. L’evento si svolse presso la cattedrale di Nola.

Attualmente Don Alberto Napolitano è impegnato negli studi per diventare nunzio apostolico.

Il nunzio apostolico è il rappresentante pontificio preposto alla guida di una nunziatura apostolica. I suoi compiti sono sia di natura ecclesiale, sia di natura diplomatica: in entrambi i casi agisce come rappresentante del papa. Per il diritto internazionale, è il rappresentante diplomatico della Santa Sede accreditato presso uno Stato, e il suo ruolo politico è equiparato a quello dell’ambasciatore. Inoltre, è preposto ad una missione autoritativa per quanto concerne i rapporti con la gerarchia cattolica locale.

Ecco le parole di Don Alberto celebrate in occasione della celebrazione della sua prima santa messa a Quadrelle, il giorno dopo l’ordinazione.

Da voi – dice rivolgendosi alla comunità – ho ricevuto tanto. Mi avete arricchito tanto da povero che ero. Oggi sono un uomo felice e spero che il Signore possa donare a voi ciò che voi vogliate per me. Sarò sempre un amico di tutti, sarò sempre a disposizione, e vorrò sempre del bene per tutti”.

La lista dei ringraziamenti è lunga. Il pensiero di Don Alberto è per: “Il Vescovo di Nola Monsignor Beniamino De Palma che mi ha ordinato sacerdote, per il Rettore del Seminario di Nola Don Gennaro Romano, per Don Franco Iannone: l’incontro con lui è risultato significativo e decisivo per la mia ordinazione sacerdotale. Ha messo in gioco se stesso per accompagnarmi in questo cammino. Un grazie anche al coro parrocchiale, al maestro Mancusi, a Gianni Stocco; un plauso per il sostegno anche all’amministrazione comunale e al suo sindaco Nicola Masi; ai seminaristi che per aver svolto quest’oggi il servizio liturgico. Un ringraziamento anche a Matteo Borghetto, Don Lorenzo Romagna, Don Marco Antonio Napolitano,  Don Angelo Schettino, Don Mario mio compagno di ordinazione, Don Giustino e Don Giovanni Picariello. Un pensiero anche per tutte quelle persone che hanno gioito con me in questi tre giorni che hanno segnato la preparazione per l’evento di oggi”.

Un pensiero per i familiari. “La mia prima Santa Messa che ho officiato è segnata dal ricordo dei miei nonni. Ricordo quando venivo in chiesa con la mia nonna paterna e quando lei esprimeva il desiderio di voler vedere un nipote sacerdote io non ci pensavo nemmeno. Un pensiero per mia sorella che rimane sempre il mio punto di riferimento, e poi ci sono i genitori: da voi non mi allontano. Sarò sempre il figlio desideroso di sorreggersi sulle spalle forti del padre e sulla premura della madre”.

Per la ricorrenza del settimo anniversario dell’ordinazione sacerdotale, nella serata di lunedì Don Alberto Napolitano ha celebrato una santa messa nella Parrocchia dell’Annunziata di Quadrelle, in compagnia dei fedeli.