BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 18 novembre 2018

REGGIO EMILIA-AVELLINO 75-91. Scandone incontenibile, ancora un successo

di Francesco Alfonso Barlotti

 
Una Scandone senza freni ed incontenibile conquista la terza vittoria consecutiva in campionato nella difficile trasferta di Reggio Emilia per 75-91. La Sidigas continua così la sua striscia positiva tra campionato ed Champions League. Coach Vucinic si affida a Green, Nichols, Filloy, Cole e N’Diaye.
 
1° quarto: gli irpini partono subito con il turbo e dopo solamente tre minuti di gioco, il parziale è di 0-11. Indomabili per i biancorossi la Sidigas e Green, che realizza 28 punti in soli 8′ (9-28). Reazione di Reggio Emilia con il neoacquisto Aguilar nel finale, che porta a 12 punti complessivi gli emiliani. Parziale 12-34.
 
2° quarto: scossone per Reggio Emilia  prima con  Elonu e Mussini, se non qualche timida risposta degli biancoverdi con Sykes. Dopo 3′ di gioco la Sidigas non è riuscita ad andare a canestro e Vunic è costretto a correre ai ripari con il time-out. Al 13′ Mussini ancora a segno per i biancorossi (18-34). Campani e Green svegliano l’Avellino, confezionando il netto divario di +23. Nichols di nuovo a referto con una tripla. Al 20′,poi, ci pensa nuovamente Green. Finale del secondo quarto: 22-51.
 
3°quarto: a referto Green e Ledo. N’Diaye mura nuovamente il tentativo di riscossa dei biancorossi. Terza stoppata consecutiva per il senegalese. Ancora Norris Cole al 25′.La GrissinBon risponde con Muccinini. Punti dalla lunetta anche Spizzichini. 45-73 fino terzo quarto.
 
4°quarto: vanno a segno rispettivamente Gaspardo e Green. Ancora segno l’ala reggiana insieme a De Vico,ma Campani risponde per gli irpini con una formidabile schiacciata (56-83). Reggio Emilia cerca di evitare di sprofondare ulteriormente nel baratro con Llmport, ma Sykes chiude definitivamente i conti. A segno anche il classe 2000 Sabatino, che trova spazio nei minuti finali. La Sidigas dipinge una prestazione a dir poco fantastica, staccando la terza vittoria consecutiva dopo contro Varese e le Mans. Finisce 75-91.