BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 14 Aprile 2019

SASSARI-AVELLINO 105-84. Scandone in crisi, quarto ko di fila

di Francesco Alfonso Barlotti


Arriva la quarta sconfitta consecutiva per la Sidigas Avellino, che dopo il ko interno contro Trieste non riesce ad uscire fuori dal tunnel. La settimana è stata molto calda per l’Avellino con l’esonero di Vucinic e l’affidamento della squadra all’assistent-coach Maffezzoli. L’assistente del tecnico della Nazionale Meo Sacchetti non riesce a dare la scossa tanto attesa in chiave play-off, che vede ulteriormente allontanarsi l’obiettivo.
Gli irpini avevano tenuto un vantaggio di +7 alla fine del primo periodo, poi l’imminente reazione di sardi e il terzo quarto a senso unico per Sassari (32-17) e il dominio assoluto nel terzo periodo. La situazione in casa Avellino si mette in difficoltà e in salita con la clamorosa possibilità di terminare la stagione fuori dalla griglia per gli spareggi del campionato. Serve lo scossone, anche urgentemente, sabato sera contro Torino.
Starting five: Udanoh, Green, Nichols, Harper, Sykes.
PRIMO QUARTO- Di prepotenza e di irruenza Avellino con Nichols, che porta la Sidigas sul 2-8. Il tecnico dei sardi va al time-out. Campani dalla lunetta non spreca i due tiri liberi (5-10). Colley a segno per la Dinamo, poi break del 6-0 a firma di Sykes e Filloy (10-19). Altra sospensione di Pozzesco, poi Polonara reagisce e Sassari si fa sotto, ma la Sidigas non ci sta e Nichols firma il 19-25. Polonara ancora a referto e fine periodo: 23-30.
SECONDO QUARTO- Thomas trova la tripla (26-30). Campogrande per Campani, essendo già a quota due falli. Bomba del capitano biancoverde, ma giunge la replica di Polonara. Ancora Sykes da +3 ed Avellino vola sul 29-36. Ci pensa ancora Nichols ad allungare il brodo per Avellino con un’altra tripla. Il Banca di Sardegna Sassari trova 5 punti consecutivi: prima Gentile ed altra bomba di Thomas. Pierre porta Sassari sul -3 e Maffezzoli corre ai ripari con un time-out. Filloy e Pierre a referto, poi Campani in schiacciata permette di avere un vantaggio marginale di cinque punti (38-43). Pierre commette fallo su Ndiaye, il centro senegalese sbaglia entrambi i tiri liberi a disposizione. Rimedia Nichols all’errore della guardia biancoverde con un tiro fuori dall’arco. Sassari fa 4/4 dalla lunetta: prima Pierre e successivamente Cooley per i rispetti falli commessi da Filloy e N’Diaye. Filloy e Cooley a referto e punteggio sul 44-48. Sospensione di Pozzesco. I sardi trovano la tripla di Mcgree. Fine secondo periodo: 47-48.
TERZO QUARTO- Mcgee a referto e poi, Pierre trova il +3 fuori dall’arco. Sykes replica ai sardi, ma a nulla è falsa. 6-0 di Sassari, grazie alle due triple consecutive di Smith (57-50). Time-out di Maffezzoli. Avellino in difficoltà in questo momento: subisce frequentemente gli attacchi di Sassari, soprattutto da fuori dall’arco. Scappa la Dinamo Sassari e Avellino sul parquet in confusione totale e in balia totale degli avversari. Cooley a quota 13 punti, poi ancora Smith dalla lunetta (61-52). N’Diaye scuote un po’ Avellino, poi allunga ancora Sassari con due bombe: prima Mcgree e in seguito Smith. Pierre nuovamente dalla lunetta (73-58). La Dinamo sta letteralmente dominando, lasciando Avellino in grosse difficoltà. Sidigas presente in campo tanto perché dovuto. Thomas capitola ancora, poi D’Ercole trova la sua seconda tripla della giornata (75-61). Campani 2/2 dalla lunetta, ma Pierre è ispiratissimo oggi (11 punti fino ad adesso). Fine quarto: 79-65.
ULTIMO QUARTO- Filloy dall’angolo. Poi Spissu per la Dinamo Sassari da 3, Harper non fa sbaragliare nel profondo Avellino (82-70). Cooley forza contro Udanoh, che non è assolutamente in partita oggi. Nuovamente l’ex Brindisi per Avellino, ma Sassari non si intimorire. Spissu porta il Banco di Sardegna Sassari sul +14. Nichols tenta di dare una scossa agli irpini con una tripla, però Sassari ha il suo ariete Cooley. Sassari sfonda quota 100 e il match termina con il parziale durissimo: 105-84.