BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 19 Aprile 2019

SCANDONE. Contro Torino si gioca regolarmente

Dopo l’allarme lanciato dalla Gazzetta dello Sport su un possibile sciopero dei tesserati di Torino di boicottare la trasferta di Avellino, i segnali di pericolo sono rientrati alla base.

I giocatori di Torino non ricevevano gli stipendi da febbraio e perciò, questa settimana solamente quattro atleti si erano allenati rispetto al resto nel gruppo, in attesa degli scenari societari.  L’attuale proprietà in uscita presieduta da Antonio Forni ha pagato la prima tranche di stipendi ai propri tesserati e il possibile sabotaggio è stato scongiurato.

Il pagamento degli stipendi è partito su iniziativa del capitano Peppe Poeta in rappresentanza dei propri compagni di squadra.

La Fiat Torino giocherà fino a fine campionato le ultime tre partite restanti per completare il campionato. L’Auxilium Torino, per il momento, è salva e anche il campionato è messo in cassaforte, ma non la situazione societaria, la quale verrà decisa il 24 aprile (termine ultimo per saldare i debiti Comtec).