BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 28 Gennaio 2020

SIRIGNANO. Amodeo: “Colucci vive su un altro pianeta”

Colucci? Vive su un altro pianeta”. A parlare è il consigliere comunale di Noi con Voi Luigi Amodeo.

Mi ero ripromesso di non scrivere e non esternare più il mio pensiero su questa pessima amministrazione comunale, anche perché noi abbiamo già denunciato tutto alle autorità competenti e a loro spetta il compito di dirci le cose come realmente stanno. Qui, però, si sta superando ogni limite”.

Amodeo entra nel dettaglio della sua analisi politica. “Da parte di Colucci assistiamo a continui proclami autoreferenziali, illudendosi che tutto vada bene, nominandosi addirittura “guardiano” dei sogni e dei ricordi, sostenendo che Sirignano sia un paese che ha cambiato volto e che “viaggia troppo velocemente”. I giovani lo abbracciano e lo ringraziano, per cosa però non si capisce! Proclamando, sapendo di mentire, di aver addirittura risolto il problema dell’enorme debito comunale creato dalla sua stessa amministrazione negli oltre dodici anni di “politica colucciana”. Volendo a tutti i costi svendere la struttura della casa degli Anziani di viale Michelangelo, pur sapendo di non risolvere nulla, ma solo di prolungare l’agonia. Di certo questa svendita non viene fatta negli interessi dei Sirignanesi, ma chissà perché…? Insomma il nostro sindaco è completamente sconnesso dalla realtà. Il nostro – prosegue Amodeo – è un paese che sta attraversando il periodo più brutto e triste degli ultimi trent’anni, in uno stato pietoso perché con il più basso indice di qualità dei servizi comunali di tutto il Mandamento Baianese. Siamo ormai ultimi e tagliati fuori da qualsiasi speranza di ripresa. Con una villa comunale in uno stato di degrado totale, giostre a dir poco pericolose e gazebo pericolanti. Un impianto di illuminazione da terzo mondo, un campo sportivo in stato di abbandono, una palestra fuori uso da anni. Continui annunci di impianti di videosorveglianza mai installati, in un paese che proprio nelle ultime settimane è stato letteralmente preso d’assalto da ladri di tutti i tipi con furti in abitazioni e addirittura arrivando ad aggressioni, a scopo di rapina, in pieno centro abitato: vi è un terrore causato da un’insicurezza ed una vulnerabilità generale non indifferente”.

Mi spaventa il suo ultimo proclamo dove Colucci afferma che è pronto a lasciare il segno nel 2020. Sono a dir poco sorpreso anche dal comportamento dei suoi compagni di maggioranza: perché nessuno cerca di riportare il sindaco sul nostro pianeta e con i piedi ben saldati a terra? Qual è il motivo che vi tiene ancora tutti uniti? A questo punto, mi vien da dire, di certo non è l’amore per Sirignano. Ai tanti giovani e non solo, che purtroppo sono dovuti emigrare, personalmente li invito a guardare il lato positivo e a non scoraggiarsi, meglio fare esperienze diverse, conoscere nuove realtà e magari riuscire con le proprie forze a crearsi un futuro libero e indipendente dai tanti politicanti che con le loro false promesse vi hanno bruciato già troppi anni, illudendovi e legandovi a loro così da lasciarvi crescere con un’idea distorta e totalmente sbagliata della realtà: lo studio, il lavoro e i sacrifici fatti con le proprie forze ripagano sempre in un modo o nell’altro, non gli imbrogli o le false promesse. A voi, invece, consiglieri di maggioranza, chiedo di riflettere bene prima di intraprendere una qualunque azione amministrativa, chiedo di valutare sempre prima se state agendo nel puro e vero interesse di Sirignano, perché se così non fosse, fermatevi o almeno dissociatevi pubblicamente da certe azioni sciagurate”.