BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 8 Marzo 2019

SIRIGNANO. Grave infortunio per “Pasinato”: il bomber finirà sotto i ferri

SIRIGNANO. Grave infortunio per “Pasinato”: il bomber finirà sotto i ferri

Non solo politico. Il calcio è stata sempre una delle sue uniche passioni, non a caso proprio dalle sue prestazioni è nato il soprannome “Pasinato”. Identificarlo a Sirignano, in una “marea” di Antonio Colucci è risultato, e risulta, più semplice per tutti. Anche nel contesto elettorale, tanto che per facilitare il compito dei suoi elettori, sia nel 2012 che nel 2017, ha preferito inserire, appunto, la possibilità di essere indicato con il suo “nome d’arte”…calcistica.




Nonostante la carta d’identità del presidente del consiglio comunale di Sirignano consiglierebbe accortezza e maggiore responsabilità in termini di attività sportiva agonistica, il “bomber”, ancora autentica garanzia in ambito dilettantistico mandamentale, non ne vuole proprio sapere di appendere i suoi scarpini al chiodo. Il feeling con il gol è un qualcosa che “Pasinato” non riesce proprio a spezzare. Purtroppo per lui, dopo tantissimi anni di calcio e innumerevole esperienza accumulata (tanto da dispensare consigli a diversi giovani), è arrivato uno degli infortuni più brutti. Mercoledì scorso Colucci era in campo con l’Avella (la squadra con la quale è tesserato nella stagione sportiva 2018 – 2019) nel recupero sul campo dell’Ospedaletto. Un normale scontro di gioco ha fatto rimediare al presidente del consiglio comunale sirignanese un brutto infortunio alla spalla. Colucci, infatti, è ricoverato all’ospedale “Moscati” di Avellino e lunedì si sottoporrà ad un intervento chirurgico per la riduzione della frattura. Il “Pasinato” calciatore ne avrà per diverse settimane. Nel corso di questi giorni tantissimi gli attestati di solidarietà pervenuti da tutto il Mandamento Baianese. Il diretto interessato, però, circondato dal calore dei compagni di squadra e di tutti gli amici di sempre, ha già fatto sapere di non essere per nulla disposto a gettare la spugna, e ha già espresso la sua volontà di voler tornare ancora in campo per dare ulteriore continuità alla sua straordinaria carriera calcistica che lo vede con oltre quattrocento gol all’attivo nei campionati dalla Prima alla Terza Categoria e con l’obiettivo di raggiungere la soglia delle cinquecento marcature.