BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 4 Novembre 2019

SIRIGNANO. Torna la rievocazione del “Natale Piccirill”: il programma

Arriva Novembre e come da tradizione il popolo di Sirignano è pronto a festeggiare il patrono Sant’Andrea.

La Pro Loco Sant’Andrea, in vista dell’arrivo della festività, organizza l’undicesima edizione nel centro storico della rievocazione del “Natale Picirill” che si terrà i giorni 22 e 23 novembre. Da piazza Santa Croce al palazzo Caravita l’organizzazione culturale rievocherà i fasti di un tempo.La tradizione prende origine all’inizio del secolo scorso, quando un sacerdote, Francesco Fiordelisi, di origini sirignanesi, che aiutava l’allora parroco don Liberato Galluccio a preparare la festa del patrono Sant’Andrea, donò dei pacchetti di alici fresche alle famiglie più bisognose del paese per permettergli di festeggiare la ricorrenza. Il gesto apparve come un dono di Natale arrivato in anticipo e da allora si festeggia in quel giorno il «Natale piccirill’».

Questo giorno il 30 novembre, per i sirignanesi è come se fosse proprio il Natale del 25 dicembre e, come tradizione vuole, viene preceduta dalla vigilia che viene trascorsa allo stesso modo di quella del 24 dicembre.

Anticamente i contadini, tornati dai campi, preparavano la cena fatta di prodotti poveri dell’orto, ma arricchita dalle alici e consumati con l’entusiasmo del Natale. È trascorso, da allora, più di un secolo e la Pro Loco Sant’ Andrea di Sirignano vuole far conoscere questa sua originale tradizione a quanti sono interessati a comprendere le radici di questo territorio facendogli vivere, attraverso questa manifestazione, la magia del «Natale piccirill’».

Alla celebrazione è stato riconosciuto dalla regione Campania il valore culturale, al fine della salvaguardia, promozione e valorizzazione del patrimonio immateriale campano.

Già definito il programma della manifestazione.